Lube Civitanova, festa ed emozione per Simon

Print Friendly, PDF & Email

Il campione cubano Robertlandy Simon è stato presentato ufficialmente a stampa e tifosi oggi pomeriggio durante il “ Simon Day”,  nel bellissimo scenario del lungomare sud di Civitanova Marche, diventato per l’occasione una piccola Cuba grazie alla musica e al grande entusiasmo dei tantissimi intervenuti presso il ristorante Officina che ha ospitato l’evento.

“Impressioni bellissime, sia del palasport sia di questa splendida serata con tifosi fantastici; mi veniva da piangere – ha detto Robertlandy Simon – Non vedo l’ora di iniziare a giocare, due mesi passeranno velocissimi. Vogliamo partire bene sin da inizio stagione per obiettivi importanti. Sarà una Lube internazionale, pronta a giocarsela in tutte le manifestazioni, lavoreremo duro  perché nulla è impossibile,  sarà una sfida per noi stessi”.

Raggiante il patron Lube Fabio Giulianelli:  “Avevamo bisogno di rilanciare in maniera forte e decisa la squadra, cercando giocatori e personaggi che hanno nel loro dna una sola componente, la vittoria.  Sarà una Lube matura, con obiettivi precisi e secchi, con grande responsabilità di tutti, allenatore, staff, giocatori, società. La squadra è fortissima, certamente la più forte allestita nel corso della nostra storia. Vogliamo rendere ogni partita emozionante e se ci riusciremo vorrà dire che avremo fatto sognare i nostri tifosi. La partecipazione di stasera ha mostrato il grande entusiasmo che c’è intorno a noi;  puntiamo dritti a quota 2000 abbonamenti”.

Il vice presidente Albino Massaccesi ha sottolineato  l’importanza dell’arrivo di Simon, sia per la squadra sia nell’ ottica di riempire il più possibile l’Eurosuole Forum in una stagione che si prospetta esaltante da tanti punti di vista.

Al termine della presentazione Simon è stato sommerso dall’affetto di tifosi che l’hanno assediato per quasi un’ora tra foto e autografi. Poi il gigante cubano si è intrattenuto a cena con i vertici societari, a conclusione di una serata da ricordare per tanti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!