Vittoria all’esordio per la Rossella Virtus contro Campli

Print Friendly, PDF & Email

Esordio vincente per la Rossella Civitanova nel girone C di Serie B. Davanti al proprio pubblico capitan Amoroso e compagni sconfiggono Campli per 89-64, al termine di un match in cui l’equilibrio è durato solo per i primi minuti. La Rossella, tuttavia, ha commesso l’errore di non chiudere veramente in anticipo la partita, permettendo nel terzo quarto agli ospiti di tornare a -6. Qui i ragazzi di coach Millina, ex del match insieme a Burini, hanno però reagito e rispedito Campli a distanza di sicurezza fino alla fine.

Ora per la Rossella ci saranno due delle trasferte più lunghe del campionato in fila: Nardò e Lamezia Terme. Si tornerà quindi al PalaRisorgimento mercoledì 24 ottobre alle 21 per affrontare l’ambiziosa Chieti, nuova società che ha acquisito il titolo in estate.

Il match inizia col buon approccio di Campli che si porta prima sul 1-4 e poi sul 4-7 con Scortica, che sigla però l’ultimo vantaggio dei suoi. Coviello, Pierini e Mitt con la schiacciata, infatti, segnano a ripetizione e portano la Rossella in vantaggio fino al 17-11. Qui entrano in azione anche Burini e Andreani, per il 27-15 della prima sirena.

Il secondo quarto si apre con Amoroso sugli scudi che con la tripla dà il massimo vantaggio per i padroni di casa: 31-15. Segue, però, qualche minuto di confusione in cui si segna poco da entrambe le parti. Nei minuti finali Coviello e Burini permettono alla Rossella di mantenere il distacco, con il 44-30 con cui si va negli spogliatoi.

Con l’intervallo, Civitanova perde un po’ la concentrazione e, grazie a una serie di palle perse, permette a Campli di rientrare sul 46-40 con due triple di Vona. Gli rispondono un Felicioni freddo dall’arco, appena entrato, e Pierini col suo semigancio; proseguono il lavoro Coviello e Amoroso che fissano il punteggio sul 62-46 all’ultima pausa.

Campli prova a reagire con un paio di contropiede nell’ultima frazione, ma questa volta la Rossella non si fa sorprendere e gestisce con tranquillità, allargando anche il vantaggio nel finale, con cinque punti del giovane Bagalini per l’89-64 finale.

Nel resto del girone tutti i pronostici rispettati: le tre favorite, San Severo, Bisceglie e Pescara vincono piuttosto agevolmente, rispettivamente con Lamezia, Catanzaro e Nardò. Vince con distacco anche Senigallia su Porto Sant’Elpidio (81-65), mentre si decidono sul filo di lana le altre partite: Ancona-Teramo 74-72, Fabriano-Giulianova 62-58, Corato-Chieti 59-61.

ROSSELLA VIRTUS CIVITANOVA MARCHE: Amoroso 15, Pierini 15, Coviello 20, Andrani 9, Burini 12, Vallasciani, Mitt 6, Cimini 4, Cognigni, Felicioni 3, Attili, Bagalini 5. All. Milina

GLOBO CAMPLI: Milosevic 16, Thiam Mame 10, Scortica 7, Raicevic 7, De Sanctis, Miglio 8, Acciaio, Dakraoui, Faragalli Serroni 2, Fasciotto 2, Vona 12. All. Montuori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!