A Corato prima vittoria in trasferta per la Rossella

Print Friendly, PDF & Email

La Rossella Civitanova espugna Corato 74-82. Partita vinta con autorità, con un vantaggio che ha toccato i 20 punti nel terzo quarto. I padroni di casa hanno reagito nel finale, ma un Pierini scatenato li ha disinnescati. Per capitan Amoroso e compagni un primo quarto pirotecnico in attacco, mentre negli altri quarti il tiro da fuori è entrato meno ma la difesa ha fatto la differenza. La Virtus ottiene così la prima vittoria della stagione in trasferta e si riscatta subito dopo la debacle con Pescara. Adesso l’obiettivo è vincere per la prima volta due partita in fila e dare continuità al risultato; l’occasione sarà domenica prossima nel derby ad Ancona, sconfitta all’ultimo secondo a Fabriano ieri.

L’inizio della Rossella non è dei migliori: Corato va subito avanti 7-0 e ci rimane fino al 14-7, ma qui arriva un parziale monstre della Rossella: 19-1 con le bombe di Pierini e Amoroso e i canestri di Burini, Felicioni e Coviello, per il 15-26 dopo otto minuti. I pugliesi si riprendono con Cicivè e riescono a chiedere il quarto sotto solo 22-29, con la Rossella che rimpiange sei liberi sbagliati.

Nel secondo quarto si ricomincia con un’altra tripla di Amendolagine, ma Civitanova sembra averne di più: ritorna a +11 con Coviello e Pierini, e raggiunge il +15 con la tripla di Andreani dopo 5’30 (31-46). Corato non riesce a ricucire veramente, così Vallasciani e Burini mandano la Rossella al riposo avanti 38-50.

Corato cerca il blitz al rientro dagli spogliatoi, ma viene respinta dai soliti Coviello e Pierini. Ancora a metà quarto la Rossella cerca di fare la differenza: Burini e capitan Amoroso firmano un parziale di 11-0 che porta il distacco oltre le 20 lunghezze (48-69). Per Corato Idiaru interrompe l’emorragia poco prima della sirena, così si va all’ultima pausa sul 51-69.

Potrebbe sembrare finita, ma i pugliesi non sono d’accordo. Dopo una tripla immediata di Andreani, arriva un 11-0 per Corato che a metà frazione è già a -10 (62-72). La Virtus si sblocca con Burini, ma Boffelli e Stella segnano per il -7 (4’ al termine). Ancora Stella replica a Pierini, poi Antrops fa -6 dalla lunetta ma ancora l’ala di Recanati colpisce da tre e mantiene le distanze. Corato spreca tre azioni che avrebbero veramente potuto riaprire il match, e alla fine il sigillo è ancora di Attilio Pierini che insacca la sua quinta tripla e chiude la partita sul 72-82.

Adriatica Industriale Basket Corato – Rossella Virtus Civitanova Marche 74-82 (22-29, 16-21, 13-19, 23-13)

Adriatica Industriale Basket Corato: Santiago Boffelli 16 (4/10, 1/3), Mauro Stella 16 (3/5, 2/5), Gints Antrops 14 (2/3, 2/7), Gaetano Amendolagine 12 (1/3, 3/4), Leonardo Marini 6 (2/2, 0/1), Efe Idiaru 5 (2/3, 0/2), Patrisio Cicivè 4 (2/4, 0/0), Ferdinando Smorra 1 (0/1, 0/2), Pasquale Mangano 0 (0/0, 0/0), Domenico Verile 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Di poce 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 18 / 25 – Rimbalzi: 28 5 + 23 (Leonardo Marini 6) – Assist: 13 (Mauro Stella 6)

Rossella Virtus Civitanova Marche: Attilio Pierini 27 (6/10, 5/8), Federico Burini 16 (5/7, 0/2), Riccardo Coviello 15 (5/7, 1/2), Francesco Amoroso 10 (1/4, 2/4), Lorenzo Andreani 8 (1/3, 2/8), Matteo Felicioni 4 (1/2, 0/2), Marco Vallasciani 2 (1/3, 0/2), Filippo Cognigni 0 (0/0, 0/0), Simone Cimini 0 (0/0, 0/0), Arnold Mitt 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 18 – Rimbalzi: 39 11 + 28 (Riccardo Coviello 16) – Assist: 11 (Federico Burini 5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!