Agosto 13, 2022

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

Benz colpisce Trump: ‘Chi si scusa per Putin’ non ha posto nel GOP

WASHINGTON (AP) – L’ex vicepresidente Mike Pence ha esortato i repubblicani ad abbandonare le elezioni del 2020 e ha confermato la sua rottura con l’ex presidente Donald Trump, dichiarando che “non c’è posto in questo partito per coloro che si scusano con Putin”.

In un discorso ai principali donatori del partito a New Orleans venerdì sera, Benz ha raccolto quelli all’interno del suo partito che non avevano condannato con forza l’invasione dell’Ucraina su istigazione del presidente russo Vladimir Putin.

“Dove sarebbero i carri armati russi oggi se la NATO non espandesse i confini dell’indipendenza? Non c’è spazio in questo partito per coloro che si scusano con Putin”, ha detto Pence, citando parti del discorso ai giornalisti.

Pence non ha menzionato direttamente l’ex presidente. Ma Trump ha ripetutamente usato un linguaggio che è stato criticato come irrispettoso nei confronti di Putin, incluso chiamare il leader russo “intelligente” e insistere sul fatto che l’attacco non sarebbe avvenuto sotto la sua sorveglianza.

Pence ha continuato a spingere le bugie di Trump sulle elezioni del 2020 perché ha gettato le basi per le elezioni presidenziali del 2024. Trump, che ha preso in giro il suo stesso tentativo di rimonta per rendere i due direttamente competitivi, ha costantemente affermato falsamente che Pence ha il potere di contrastare le elezioni del 2020, cosa che non ha fatto.

“Le elezioni riguardano il futuro”, ha detto Pence. “Miei compagni repubblicani, possiamo avere successo solo se ci uniamo in una visione del futuro basata sui nostri alti valori. Non possiamo vincere impegnandoci nella guerra di ieri o ripensando al passato.

READ  40 La migliore racchette padel del 2022 - Non acquistare una racchette padel finché non leggi QUESTO!

Benz si prepara sempre più a sfidare Trump: si è drammaticamente dimesso da vicepresidente.

Il 6 gennaio 2021, quando i sostenitori di Trump assediarono l’edificio nel tentativo di fermare la certificazione della vittoria elettorale di Joe Biden, Pence disse che i due non avrebbero mai “veduto la ribellione della capitale”. Il mese scorso, ha negato direttamente le false dichiarazioni di Trump Lui, in qualità di vicepresidente, potrebbe aver annullato la decisione, dicendo che Trump aveva “torto” in una riunione di avvocati in Florida.

Tuttavia, ha riconosciuto che il loro numero non era sufficiente per sconfiggere Trump e altri nel Partito Repubblicano venerdì. Tentativi di ridisegnare con la forza i confini internazionali.

“Non è un caso che la Russia abbia aspettato fino al 2022 per occupare l’Ucraina”, ha detto Pence. “La debolezza provoca il male e la portata del male che si diffonde in tutta l’Ucraina la dice lunga su questo presidente”.

Gli alleati di Benz credono che possa formare un’alleanza Unisce i conservatori del movimento, i cristiani evangelici bianchi e i repubblicani più istituzionalisti, i cui attacchi a Benz lo hanno reso più popolare tra ampi settori della base leale di Trump, complicando la sua candidatura alla nomina presidenziale repubblicana.

Gennaio. Il 6, una folla di sostenitori di Trump ha fatto irruzione nell’edificio del Campidoglio e ha gridato: “Hang Mike Pence!” Ha dovuto portare Pence al sicuro con la sua famiglia.