Maggio 19, 2022

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

Blingen ha annunciato che gli Stati Uniti hanno fornito risposte scritte alla Russia in merito alla crisi ucraina

L’ambasciatore degli Stati Uniti in Russia John Sullivan ha risposto di persona al ministero degli Esteri russo. Il documento mira ad affrontare le preoccupazioni pubbliche di Mosca e delineare le aree in cui gli Stati Uniti affermano di vedere il potenziale di progresso con la Russia: controllo degli armamenti, trasparenza e stabilità, ha detto ai giornalisti un alto funzionario dell’ambasciata statunitense.

La risposta degli Stati Uniti alla Russia è che “la Russia sta costruendo un serio percorso diplomatico se sceglie di farlo”, ha detto Blingen ai giornalisti mercoledì, e non vedo l’ora di continuare a discutere il documento con il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov nei prossimi giorni. Recuperato a Mosca.

“Il documento che abbiamo fornito include le preoccupazioni degli Stati Uniti e dei nostri alleati e partner sulle azioni della Russia che minano la sicurezza, la politica e la valutazione pratica delle preoccupazioni sollevate dalla Russia e le nostre proposte per le aree in cui possiamo. Trovare un terreno comune “, ha detto Blingen.

Non è ancora chiaro se l’ultimo annuncio diplomatico voluto da Mosca cambierà il corso dei colloqui tra Russia e Occidente, avvertendo che le truppe e l’invasione statunitense del confine ucraino saranno imminenti.

Gli Stati Uniti hanno ripetutamente affermato che la richiesta centrale del presidente russo Vladimir Putin – che gli Stati Uniti e la NATO promettano di non consentire mai all’Ucraina di allearsi – semplicemente non è un inizio. Sebbene Blinken si sia rifiutato di approfondire i dettagli presentati a Mosca, ha affermato di aver respinto le richieste di Mosca secondo cui la NATO prometteva di non aderire mai all’Ucraina e ha ribadito la risposta generale dell’Occidente a sostenere la politica della porta aperta della NATO.

READ  Le scorte di Peloton sono crollate, rallentando il ritmo delle attrezzature per il fitness nella sua casa

“Non ci sarà alcun cambiamento. Non ci sarà alcun cambiamento”, ha detto Blingen a proposito del sostegno degli Stati Uniti e della NATO alla politica della porta aperta della coalizione.

“Chiariamo che abbiamo politiche importanti che garantiscono la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina e che gli stati hanno il diritto di scegliere e scegliere i propri accordi e alleanze di sicurezza”, ha aggiunto.

Il portavoce del Dipartimento di Stato Netflix ha dichiarato martedì che gli Stati Uniti erano in stretta consultazione con alleati e partner, inclusa l’Ucraina.

Blingen ha detto mercoledì che la palla è ora nel campo della Russia.

“Penso che ci siano cose importanti se la Russia è seriamente intenzionata a lavorare. Dipende dal presidente Putin. Vediamo come rispondono”, ha detto.

“Non è un documento negoziale formale”

In una risposta scritta degli Stati Uniti a Mosca, Blinken ha affermato che il presidente Joe Biden era “strettamente coinvolto”.

Rispondendo a una domanda di Kylie Atwood della CNN, Blinken ha detto: “Sai, come ottenere idee, input, idee da partner e associati, l’abbiamo rivisto più e più volte nelle ultime settimane.

Blingen ha affermato che il documento emesso mercoledì “non era un documento di negoziazione formale”.

“Queste non sono proposte esplicite. Se è seria, possiamo mettere insieme aree e alcune idee per promuovere la sicurezza collettiva”, ha affermato.

Secondo una fonte nota, l’Ucraina ha ricevuto una copia delle proposte degli Stati Uniti.

Blingen ha detto che il documento è stato condiviso con il Congresso e sarà spiegato ai leader del Congresso mercoledì.

Ha detto che gli Stati Uniti non avrebbero rilasciato il loro documento perché ritenevano che la diplomazia avesse maggiori possibilità di successo se avesse consentito colloqui segreti.

READ  Biden afferma di aver vietato i voli russi dallo spazio aereo statunitense

“Speriamo e ci aspettiamo che la Russia abbia la stessa prospettiva e prenda sul serio il nostro piano”, ha detto Blinken.

Tuttavia, i funzionari statunitensi riconoscono che è probabile che il documento completo venga rilasciato dopo che la Russia lo avrà ricevuto.

Il ministero degli Esteri russo ha confermato la risposta. “Il vice ministro degli Esteri russo Alexander V. Khrushchev ha accolto l’ambasciatore degli Stati Uniti a Mosca John Sullivan su sua richiesta”, ha affermato il ministero in una nota.

Il segretario generale della coalizione Jens Stoltenberg ha dichiarato mercoledì che la NATO ha inviato una risposta scritta alle richieste di sicurezza di Mosca. Ha detto in una conferenza stampa a Bruxelles, in Belgio, che la proposta della NATO era stata inviata “parallelamente agli Stati Uniti”.

Sebbene le posizioni di Mosca e dell’alleanza fossero “lontane”, il leader della NATO ha delineato tre aree chiave in cui la NATO vede “lo spazio per il progresso”. Ha invitato Mosca e la NATO a riaprire i loro “rispettivi uffici a Mosca e Bruxelles”.

“Dobbiamo sfruttare appieno le comunicazioni militari-militari esistenti per migliorare la trasparenza e ridurre i rischi”, ha affermato. “Vedi anche la creazione di una hotline civile per l’uso di emergenza”.

Spero ancora di ispirare la diplomazia

I funzionari statunitensi credono che le idee che hanno formalizzato per iscritto attiveranno colloqui con la Russia, ma hanno affermato che accadrebbe solo se Putin decidesse di voler essere coinvolto. Funzionari del ministero degli Esteri hanno affermato che lo scopo della risposta scritta – la richiesta della Russia di presentare idee scritte a dicembre – era di alimentare la diplomazia statunitense, che ritiene possa impedire l’aggressione russa all’Ucraina.

READ  La Federal Reserve di Sarah Bloom Ruskin, candidata di Fiden, ritira la sua candidatura

“Quando i russi sono tornati e ti hanno detto di scrivere questo, la nostra comprensione è stata esattamente come pensavamo, se avesse permesso al decisore finale in Russia di guardare le idee e decidere se andare avanti, in il nostro interesse tra gli Stati Uniti ei loro alleati europei e la loro diplomazia Siamo ansiosi di vedere se possono andare avanti “, ha detto ai giornalisti un alto funzionario del ministero degli Esteri dopo l’incontro di Blingen con Lavrov la scorsa settimana. ” Ginevra, Svizzera.

Gli Stati Uniti si sono consultati con gli alleati, inclusa l’Ucraina, nelle ultime settimane. Questo è uno dei motivi per cui gli Stati Uniti non hanno ancora fornito una risposta scritta, hanno affermato i funzionari.

Ma alcuni alleati ed esperti sono scettici su quanta enfasi dovrebbe essere posta su questo documento degli Stati Uniti perché non dovrebbe accogliere i colloqui sulle richieste chiave della Russia e Mosca è preoccupata che la risposta degli Stati Uniti possa essere usata come scusa. Si può dire che la diplomazia ha fallito.

Tale “incredulità può essere giusta, ma vedi che il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto, e se pensi che ci sia qualche possibilità di ottenere questo risultato con una sorta di negazione diplomatica, andremo?” ufficiale concordato. Fai un tentativo e vedi se c’è spazio per esso”.

Blingen ha detto a Ginevra che i funzionari statunitensi e russi si sarebbero incontrati di nuovo dopo che la proposta scritta fosse stata inviata alla Russia.

La storia è stata aggiornata mercoledì con background e ulteriori miglioramenti.

Casey Riddle della CNN, Ellie Kaufman, Darya Tarasova, Lauren Kent e Lindsay Isaac hanno contribuito al rapporto.