Crocioni: “La nostra classifica doveva essere migliore”

Print Friendly, PDF & Email

Il presidente dell’HR Maceratese, Alberto Crocioni, traccia un primo bilancio della stagione, in coincidenza con la fine del girone di andata. “Da un punto di vista della rosa abbiamo apportato dei ritocchi che, a mio avviso, ci hanno rinforzato. Credo che in questo campionato un trio d’attacco con Ridolfi, Mongiello e Suwareh sia una rarità. È naturale che la nostra classifica poteva e doveva essere migliore. Comunque nulla è perduto.”

Presidente Crocioni, la Maceratese secondo lei è stata penalizzata dalle direzioni di gara?

“Abbiamo sempre accettato il verdetto del campo e continueremo a farlo, gli alibi stanno a zero. Però ci sono state tante situazioni nel corso della stagione che mi hanno lasciato perplesso. Solo per citare l’ultimo turno: la prima ammonizione a Ridolfi, il fuorigioco fischiato a Suwareh sul 2-0 e quello non segnalato a Capenti nel gol del 2-1. Anche la punizione del pareggio mi è parsa generosa. Però, ripeto, nessuna recriminazione.”

Cosa si aspetta dalla sua squadra dopo questo giro di boa?

“Una decisa reazione alle avversità che ci hanno caratterizzato. A partire da domenica affrontando l’Azzurra Colli che è in piena corsa play-off. Chi sostituirà gli assenti si deve far trovare pronto. Abbiamo alternative di spessore e questa è l’occasione per dimostrarlo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!