“Dispiace uscire dalla Coppa Italia per differenza reti”

Print Friendly, PDF & Email

“Dispiace perché siamo usciti dalla competizione per differenza reti, ma la regola è questa e dobbiamo sottostare ad essa”. Così l’allenatore del Valdichienti Ponte, Luigi Giandomenico, l’indomani l’1-1 con l’HR Maceratese che ha decretato l’esclusione dalla Coppa Italia.

“Sono soddisfatto di come hanno giocato i ragazzi: sono scesi in campo tanti giovani e si sono comportati veramente bene. Diciamo che l’unico rammarico è aver preso gol da palla inattiva ed è la seconda volta che ci capita, in due partite, per cui significa che dobbiamo ricominciare a lavorarci con più attenzione”.

Resta il bicchiere mezzo pieno per il suo Valdichienti Ponte che sta tenendo un ruolino di marcia esemplare. Imbattuto e primo in classifica con giocatori del posto e giovani del vivaio. Mister Giandomenico non vuole però ancora fare bilanci: “Quelli sono abituato a farli alla fine. E’ inutile parlare adesso. Sicuramente il fatto di avere alle spalle una società organizzata e un gruppo di ragazzi disponibili al lavoro e all’impegno rende tutto più semplici, ma ad inizio stagione nemmeno noi ci aspettavamo di trovarci lì”.

Accantonata la coppa, sguardo subito al campionato: nel prossimo turno c’è la Palmense. “Una squadra formata da giocatori dai nomi importanti e difficile da decifrare perché è un avversario dal quale ci si può aspettare di tutto. Giocheranno in casa quindi sarà ancora più dura per noi. Le motivazioni vanno trovate subito e in fretta. In fondo ogni partita rimette tutto in gioco”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!