Gennaio 19, 2022

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

DSM sta indagando su Reginald per le accuse di molestie da parte di Right Games

Fonte: LoL Esports

Un passo Segnalazione di WIRED, Andy “Reginald” Dinh, il famoso leader sportivo e proprietario di TSM, è attualmente indagato da Riot Games con l’accusa di molestie sul posto di lavoro.

“Siamo a conoscenza delle accuse contro il CEO / proprietario di TSM”, ha detto Riot Games in un’e-mail. “In qualità di operatore della lega, abbiamo incaricato lo studio legale di O’Melveny & Myers LLP di condurre un’indagine indipendente sulle denunce di cattiva condotta contro il leader della squadra, in conformità con le procedure standard della lega”.

Si dice che alla fine del 2021 Wright Games abbia perseguito diversi dipendenti attuali ed ex di TSM alla fine del 2021, a seguito delle accuse secondo cui Reginald li avrebbe molestati e abusato verbalmente. Allo stesso tempo, TSM ha confermato di aver avviato la propria indagine. Nelle sue azioni proposte, dicono le fonti, Reginald ha chiamato alcuni dipendenti a gridare dopo il lavoro, definendo alcuni “irrispettosi” o “stupidi” ed era noto per rimproverare apertamente i lavoratori di fronte ad altri dipendenti.

La notizia arriva dopo anni di critiche al comportamento di Reginald da parte della community di League of Legends e di quelli della sua organizzazione. Yiliang “Doublelift” Peng, l’ex campione della League of Legends di TSM, è stato uno dei più importanti, ha fatto affermazioni simili al rapporto più recente sull’indagine.

“È disgustoso leggere le storie delle persone secondo cui Andy è buono con loro, molestando le persone in TSM e sottovalutando ciò di cui hanno abusato come loro capo”, ha detto Doublelift in un tweet. “Non sorprende che le persone non si sentano a proprio agio nel parlare dei loro aggressori”.

READ  Allenatori Top 25: Ben State esce dalla top 10, Ole Miss entra nella classifica del college football

Le preoccupazioni per il comportamento di Reginald sono iniziate nel 2013, quando Reginald (allora giocatore professionista di League of Legends) ha sentito Marcus urlare durante lo streaming di “Tyrus” Hill.