Gennaio 28, 2023

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

Funzionari statunitensi affermano che la Russia sta reclutando siriani per i combattimenti urbani in Ucraina

Funzionari statunitensi affermano che la Russia sta reclutando siriani per i combattimenti urbani in Ucraina

WASHINGTON – Mosca recluta siriani esperti nel combattimento urbano per combattere in Ucraina Invasione russa Si sta preparando ad espandersi più in profondità nelle città, secondo i funzionari statunitensi.

Una valutazione americana indica che la Russia, che opera in Siria dal 2015, nei giorni scorsi abbia reclutato combattenti da lì, sperando che L’esperienza nel combattimento urbano può aiutare a prendere Kiev E infliggere un duro colpo al governo ucraino, secondo quattro funzionari statunitensi. Gli esperti hanno affermato che la mossa indicava una possibile escalation dei combattimenti in Ucraina.

Non è chiaro quanti combattenti siano stati identificati, ma alcuni di loro sono già in Russia per prepararsi ad entrare nel conflitto, secondo uno dei funzionari.

I funzionari hanno rifiutato di fornire dettagli su ciò che è noto anche sul dispiegamento di combattenti siriani in Ucraina o sullo stato o sull’esatta portata dello sforzo.

Secondo un post con sede a Cervo Al ZourIn Siria, la Russia ha offerto ai volontari del paese tra $ 200 e $ 300 per “andare in Ucraina e lavorare come guardie” per sei mesi alla volta.

Ramzan Kadyrov, leader della Repubblica cecena.


Foto:

Yelena Avonina / Zuma Press

Le forze cecene sono state dispiegate anche in Ucraina, Secondo un rapporto Reuters Citando Ramzan Kadyrov, leader della Repubblica cecena e alleato del presidente russo

Il presidente russo Vladimir Putin.

I combattenti si stanno anche riversando nel paese per combattere dalla parte del governo di Kiev. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato la scorsa settimana che 16.000 stranieri si erano offerti volontari per combattere per l’Ucraina, come parte di quella che ha definito una “legione internazionale”.

Mentre i volontari provenienti da altri paesi si riversano in Ucraina, il conflitto potrebbe diventare un nuovo centro di gravità per i combattenti stranieri, ha affermato Jennifer Cavarella, membro della sicurezza nazionale presso l’Institute for the Study of War di Washington, DC.

“Il dispiegamento da parte della Russia di combattenti stranieri dalla Siria in Ucraina porta all’internazionalizzazione della guerra in Ucraina e quindi potrebbe collegare la guerra in Ucraina a dinamiche regionali più ampie, in particolare in Medio Oriente”, ha affermato.

Un soldato russo in attesa davanti al Cremlino.


Foto:

Kirill Kudryavtsev/AFP/Getty Images

Decine di migliaia di truppe russe sono dispiegate all’interno dell’Ucraina e ci sono ogni giorno attacchi di mortaio, missili e altri nelle regioni settentrionali, orientali e meridionali del paese. Centinaia di migliaia di ucraini sono fuggiti dalle cittàche ospitava quasi i due terzi della popolazione prima dell’inizio dell’invasione il 24 febbraio.

L’Ucraina è ancora nelle mani del governo di Zelensky e le principali città, Kiev, la capitale, e Kharkiv a est, sono ancora sotto il controllo del governo. La città portuale di Kherson è stata conquistata dalla Russia e altre città ucraine stanno ora affrontando un attacco dalla Russia.

I combattenti siriani hanno trascorso quasi un decennio combattendo nelle città, mentre la forza di leva russa manca in gran parte di queste capacità. La Cavarella ha affermato che anche le forze siriane dispiegate in Ucraina potrebbero essere chiamate a svolgere un ruolo di supporto, a seconda di come operano in Siria con il Gruppo Wagner, una forza mercenaria vista da alcuni come un agente del governo russo.

Charles Lister, un esperto di Siria presso il Middle East Institute di Washington, DC, si è chiesto quanto sarebbero utili le reclute dal Medio Oriente in Ucraina. Il signor Lister ha detto che c’erano alcuni siriani addestrati in Russia che erano coinvolti nella caccia ai membri dello Stato Islamico che potrebbero trovarsi in Ucraina, ma in generale Mosca non considerava i combattenti siriani bravi nella guerra urbana.

“Portare i siriani in Ucraina è come portare i marziani a combattere sulla luna”, ha affermato Lister. “Non parlano la lingua, l’ambiente è completamente diverso.”

La Russia è stata un grande sostenitore del presidente siriano Bashar al-Assad da quando è entrata in questo conflitto, in gran parte attraverso attacchi aerei, così come le forze armate russe. Il gruppo Wagner, arrivato in Siria poco dopo l’ingresso della Russia nel conflitto per conto del regime di Assad, ha condotto operazioni di supporto come il sequestro di giacimenti di petrolio e gas e la messa in sicurezza di altre infrastrutture governative, come gli aeroporti.

La Russia, che ha schierato quasi 200.000 soldati lungo il confine ucraino nelle settimane precedenti l’invasione, ha dichiarato mercoledì che 498 dei suoi soldati sono stati uccisi e altri 1.597 feriti, in un raro riconoscimento pubblico delle perdite sul campo di battaglia. Altri mettono i numeri molto più alti, compreso lo stato maggiore delle forze armate ucraine, che, Secondo un rapporto Reuters, Ha detto che la stima del bilancio delle vittime delle forze russe era più vicina a 11.000.

scrivere a Gordon Lubold a Gordon.Lubold@wsj.com, Nancy Youssef a nancy.youssef@wsj.com e Alan Collison a alan.cullison@wsj.com

Copyright © 2022 Dow Jones & Company, Inc. tutti i diritti sono salvi. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8

READ  Le sanzioni europee prendono di mira la cerchia ristretta di Putin