Gli Amici della Rata si aggiudicano i beni della Maceratese

Print Friendly, PDF & Email

L’associazione Amici della Rata si è aggiudicata all’asta i beni della SS Maceratese srl. Ciò che è rimasto del glorioso sodalizio biancorosso sarà consegnato ora all’amministrazione comunale di Macerata.

Questa mattina presso il tribunale di Macerata si sono presentati due potenziali acquirenti, da una parte il presidente dell’associazione Amici della Rata Giovanni Orlandi, dall’altra l’avvocato Marco Carsetti di Matelica.

Entrambe nella busta chiusa avevano depositato una somma in denaro pari a 4000 euro. Quando Giovanni Orlandi ha rilanciato di 100 euro, il legale di Matelica ha desistito.

“Grande soddisfazione da parte di tutti – dice Orlandi – Questo era un obiettivo ed è stato raggiunto. Il successo è di tutti i tifosi. A questo punto debbono essere considerati per quello che sono, ovvero patrimonio indiscusso della tifoseria e della città. Noi li doneremo all’amministrazione comunale di Macerata, non finiranno più in nessun asta di tribunale. Devono essere considerati un bene inalienabile dei tifosi biancorossi e della città di Macerata”.

“A sorpresa c’era un avvocato Carsetti di Matelica – racconta Orlandi – Si aprono le buste, entrambi avevamo offerto 4000 euro. Dopo un minuto rilancio di 100 euro, passati i tre minuti della eventuale controproposta l’avvocato Carsetti dice che non avrebbe rilanciato. Quella dell’avvocato Carsetti era una presenza a protezione di questi simboli. Non era stato incaricato da Mauo Canil, così mi ha riposto. Immagino sia stato incaricato da qualche altro maceratese”.

“In questo periodo, da quando abbiamo manifestato l’intenzione di prendere questi simboli, tanti tifosi anche non associati hanno partecipato, una sorta di appoggio morale ed oltre – conclude Orlandi – Speriamo che la nuova società sia forte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!