Gennaio 27, 2022

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

Gli operai della fabbrica hanno minacciato di aprire il fuoco se se ne fossero andati prima dell’uragano, dicono i dipendenti

Mayfield, Guy. – un Il devastante uragano si stava avvicinando alla città Venerdì, i dipendenti di una fabbrica di candele – che verrà distrutta in seguito – hanno suonato le sirene di avvertimento e volevano lasciare l’edificio. Ma almeno cinque supervisori dei lavoratori hanno avvertito i dipendenti che sarebbero stati licenziati se avessero lasciato i turni in anticipo.

Per ore, parola per parola La tempesta in arrivo si è diffusaQuindici lavoratori hanno pregato i dirigenti di consentire loro di rifugiarsi nelle proprie case e le loro richieste sono state respinte, hanno detto i lavoratori.

Temendo per la loro sicurezza, alcuni se ne andarono durante i loro cambiamenti indipendentemente dalle conseguenze.

Almeno otto persone sono morte in una fabbrica di prodotti di consumo di Mayfield che produce candele profumate. La struttura è stata riabilitata, lasciando solo rovine. Foto e video del suo vasto relitto sono diventati simboli dell’enorme potere distruttivo del sistema di uragani di venerdì.

Il governatore del Kentucky Andy Bessier ha dichiarato: Quelle 74 persone di lunedì Confermato morto nello stato.

McKayla Emery, 21 anni, ha detto in un’intervista dal suo letto d’ospedale che ai lavoratori è stato chiesto di andarsene per primi poco dopo le 17:30 quando le sirene dell’uragano suonavano fuori dalla fabbrica.

Mayfield Consumer Products Candle Factory e edifici vicini Jan. Le immagini satellitari mostrano sabato 28 2017 e oltre.Tecnologie MAXAR tramite Reuters

Il personale si è radunato nei bagni e nei corridoi, ma l’uragano vero e proprio non sarebbe arrivato prima di diverse ore. I lavoratori hanno detto che molti hanno iniziato a tornare a casa dopo che il personale ha deciso che il pericolo immediato era passato.

READ  I Jagannath attirano l'attenzione dei jumbo jet al Dubai Airshow

“La gente si chiedeva se potevano uscire o tornare a casa”, ha detto Emery, aggiungendo che voleva rimanere al lavoro e guadagnare denaro extra. Il lavoro straordinario è stato ottenuto, ma non è chiaro se gli occupanti siano stati pagati in più.

I supervisori e i team leader hanno detto ai dipendenti che lasciare il personale potrebbe influire sul loro lavoro.

“Se te ne vai, avrai maggiori probabilità di essere licenziato”, ha detto Emery, aggiungendo che i dirigenti avevano chiesto a quattro lavoratori in piedi accanto a lui di andarsene. “L’ho sentito con le mie orecchie.”

Un altro dipendente, Haley Conder, 29 anni, ha detto che a circa 15 persone è stato detto di tornare a casa durante il turno di notte poco dopo che il primo allarme di emergenza è suonato fuori dalla struttura.

Ha detto che c’era una finestra di tre o quattro ore tra il primo e il secondo allarme di emergenza in cui i lavoratori avrebbero dovuto tornare a casa.

Inizialmente, i capi del gruppo gli hanno detto che non avrebbero permesso ai lavoratori di andarsene a causa delle precauzioni di sicurezza, quindi li hanno tenuti tutti nei corridoi e nei bagni. Il personale ha affermato di aver mandato tutti al lavoro quando pensavano erroneamente che l’uragano non fosse più pericoloso.

Chiunque desideri andarsene dovrebbe essere autorizzato a entrare, ha detto Conder.

Elijah Johnson, 20 anni, stava lavorando nel retro dell’edificio quando diversi membri dello staff che volevano tornare a casa sono entrati per parlare con i supervisori. Ha accettato la richiesta.

“Ho detto loro di andarsene e hanno detto che mi avrebbero licenziato”, ha detto Johnson. “Nonostante il tempo così, hai ancora intenzione di rimuovermi?” Chiese.

READ  Un embrione di dinosauro sorprendentemente ben conservato è stato trovato all'interno di un uovo fossile

“Sì”, ha risposto un manager, ha detto Johnson a NBC News.

Johnson ha affermato che i manager sono arrivati ​​al punto di fare un appello nella speranza di scoprire chi ha lasciato il lavoro.

I funzionari della società hanno negato le accuse.

Un soccorritore e un cane morto sono arrivati ​​sabato alla fabbrica di candele Mayfield Consumer Products a Mayfield, Ky.John Amis tramite Getty Images/AFP

“Questa è una bugia completa”, ha affermato Bob Ferguson, portavoce di Mayfield Consumer Products. “Abbiamo avuto una politica da quando Kovit ha iniziato. I dipendenti possono partire in qualsiasi momento e tornare il giorno successivo.

Ha negato che i dirigenti abbiano detto ai dipendenti che lasciare i turni avrebbe messo in pericolo il loro lavoro. Ferguson ha affermato che manager e team leader seguono una serie di corsi di formazione di emergenza seguendo le linee guida dell’Agenzia federale per la gestione delle emergenze e dell’Amministrazione per la sicurezza e la salute sul lavoro.

“Quei protocolli sono in vigore e sono stati seguiti”, ha detto.

Attraverso la hotline attiva 24 ore su 24 da lunedì, i dipendenti possono richiedere una retribuzione di emergenza, consulenza per il lutto e altra assistenza, ha affermato.

Autumn Kirks, il presidente del consiglio di amministrazione della fabbrica che ha lavorato quella notte, ha negato che i loro posti di lavoro sarebbero stati minacciati se le persone non fossero entrate nella MSNBC lunedì pomeriggio.

Ma la Lettonia Halliburton, un altro dipendente, ha affermato di aver visto i lavoratori minacciati di licenziamento se se ne fossero andati.

“Alcuni hanno chiesto se potevano andarsene”, ha detto, ma i manager hanno detto che sarebbero stati licenziati se lo avessero fatto.

READ  Notizie recenti su Omigron, vaccini e comandi: annunci governativi in ​​tempo reale

Il primo allarme uragano è passato senza danni, ma alcune ore dopo ne è stato emesso un altro. Quando la sirena del secondo uragano ha suonato poco dopo le 21 di venerdì, Conder e gli altri si sono avvicinati ai tre manager per tornare a casa.

“” Non puoi andartene. Non puoi andartene. Devi essere proprio qui”, le hanno detto i manager. “La situazione era brutta. Tutti erano imbarazzati.

Mark Saxton, 37 anni, operatore di carrelli elevatori, ha affermato di voler partire ma non gli è stata data l’opzione.

“Semplicemente ci è venuto in mente allora. Avremmo dovuto essere in grado di uscire “, ha detto Saxton. “È arrivato il primo avvertimento. Ci hanno lasciato andare sul marciapiede. Dopo l’avvertimento, ci hanno detto di andare al lavoro. Non si sono fatti avanti per portarci a casa.

Mentre la tempesta avanzava dopo la seconda sirena, gli equipaggi si rifugiarono. Le luci nell’edificio iniziarono ad accendersi.

Dopo un po’, Emery, che era in piedi vicino alla stanza a lume di candela e profumo, Il pezzo di cemento ha colpito la testa.

“Non sto scherzando, ho sentito un forte rumore, so subito che sono bloccata sotto un muro di cemento”, ha detto. “Non potevo muovere nulla. Non potevo spingere nulla. Ero bloccato.

Emery, che era rimasta intrappolata per sei ore, aveva diverse ustioni chimiche dovute alla cera di candela sulle gambe, sui glutei e sulla fronte. Aveva anche danni ai reni, la sua urina era nera, era gonfia e non poteva ancora muovere le gambe perché non si muoveva da molto tempo.

Il personale che voleva tornare a casa il prima possibile ha affermato di essere stato maltrattato.

“Fa male perché ci sentiamo trascurati”, ha detto Saxton.