Gennaio 18, 2022

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

I leader mondiali si sono impegnati a porre fine alla deforestazione entro il 2030

“Quello che stiamo facendo qui è cercare di cambiare l’economia sulla terra per rendere le foreste più vive che morte”, ha detto Aaron Bloomgarden, che aiuta il suo team a confrontare gli investitori emergenti, pubblici e privati ​​con i paesi e le province boscose. Al fine di ridurre la deforestazione.

I governi partecipanti hanno promesso il sostegno di “piccoli proprietari terrieri, tribali e comunità locali che dipendono dalla foresta per il proprio sostentamento e svolgono un ruolo chiave nella loro gestione”.

Tundiak Kattan, coordinatore generale della Coalizione globale delle comunità territoriali e membro del popolo Schuar dell’Amazzonia ecuadoriana, ha elogiato il sostegno alle comunità tribali e locali, ma si è chiesto se stesse gettando soldi a un’organizzazione che considerava fallita.

“Se questo finanziamento non funziona direttamente e fianco a fianco con il popolo tribale, non avrà l’impatto necessario”, ha affermato.

Quest’anno, gli scienziati hanno scoperto parti dell’Amazzonia Hanno iniziato a rilasciare più carbonio Di quanto risparmiano.

La Cina è uno dei maggiori firmatari della dichiarazione sulla deforestazione, ma il principale leader del Paese, Xi Jinping, Non ha partecipato ai colloqui sul clima a Glasgow. La Cina ha perso foreste gravi a causa della sua crescita demografica e industriale negli ultimi decenni, ma più recentemente ha promesso di riforestare ed espandere l’agricoltura sostenibile.

La Cina stima che le foreste, che nel 1990 erano il 17%, ora occupino il 23% della sua superficie. Secondo la Banca Mondiale. Mentre alcune ricerche hanno messo in discussione le dimensioni e la qualità di quell’albero espanso, il governo ha reso la foresta espansa un pilastro della sua politica climatica e molte parti del paese sono più verdi di quanto non fossero due decenni fa.

READ  Le compagnie aeree hanno cancellato più voli dopo che 8.000 voli sono stati cancellati durante il fine settimana di Natale

Tuttavia, la partecipazione della Cina al nuovo impegno potrebbe anche mettere alla prova la sua dipendenza dal legname importato dalla Russia, dal sud-est asiatico e dall’Africa, comprese grandi quantità di alberi abbattuti illegalmente.