Maggio 16, 2022

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

I nomi dei sospettati nel tradimento di Anna Frank sono menzionati nel processo a freddo

Anne e altri sette ebrei furono scoperti dai nazisti il ​​4 agosto di quell’anno, dopo essersi nascosti per quasi due anni in una connessione segreta sopra un magazzino lungo il canale ad Amsterdam. Tutti furono deportati e Anne morì Campo di Bergen Belson All’età di 15 anni.

Squadra composta da agenti in pensione dell’FBI degli Stati Uniti Vincent Bangkok e una ventina di storici, criminologi ed esperti di dati hanno identificato una figura relativamente sconosciuta, il notaio ebreo Arnold van den Berg, come il principale sospettato nel rivelare il nascondiglio.

Alcuni altri esperti hanno insistito sul fatto che le prove contro di lui non erano conclusive.

Il membro della squadra investigativa Peter von Twisk ha detto che il pezzo chiave della nuova prova era una nota non firmata al padre di Annie. Ottone, è stato trovato in un vecchio documento di indagine del dopoguerra, in cui si affermava specificamente di aver inviato informazioni che menzionavano il nome di Van den Berg.

Il promemoria diceva che come membro del Consiglio ebraico di Amsterdam in tempo di guerra, Van den Berg si era avvicinato a indirizzi in cui si nascondevano ebrei e aveva inviato un elenco di tali indirizzi ai nazisti per salvare la sua stessa famiglia.

La famiglia di Anna Frank tentò invano di fuggire negli Stati Uniti

Twisk ha detto che inizialmente solo quattro dei 32 nomi erano rimasti sotto inchiesta e Van den Berg era il principale sospettato.

Gli investigatori hanno confermato che Otto, l’unico membro della famiglia sopravvissuto alla guerra, era a conoscenza della nota, ma non ha mai voluto parlarne in pubblico.

Von Twisk ha ipotizzato che le ragioni di Frank per rimanere in silenzio sull’accusa non fossero vere e che non volesse che le informazioni antisemite venissero rese pubbliche e che non gli piaceva l’opinione di Van Den Berg. Tre figlie sono da biasimare per ciò che ha fatto il padre.

READ  Lincoln Riley lascia l'Oklahoma per la USC; Secondo le fonti, Bob Stoops è l'allenatore dei Sooners nel gioco del Bowl

Otto era “ad Auschwitz”, ha detto Van Twisk. “Sapeva che le persone in situazioni difficili a volte fanno cose moralmente ingiustificabili”.

Sebbene altri membri del Consiglio ebraico furono deportati nel 1943, van den Berg riuscì a rimanere nei Paesi Bassi. Morì nel 1950.

Lo storico olandese NIOD Institute of War, Holocaust and Genocide Studies Eric Somers ha elogiato l’indagine dettagliata, ma il suo risultato è stato scettico.

Ha messo in dubbio la centralità del riferimento anonimo negli argomenti di responsabilità di Van den Berg e ha affermato che il gruppo aveva formulato ipotesi sulle istituzioni ebraiche di Amsterdam in tempo di guerra che non erano supportate da altre ricerche storiche.

Secondo Somers, ci sono diverse ragioni per cui Van Den Berg è stato deportato come “l’uomo più influente”.

I ricercatori affermano che Anne Frank è morta prima di quanto pensasse

Miep Gies, uno degli assistenti della famiglia, tenne al sicuro il diario di Anne fino al ritorno di Otto e lo pubblicò per la prima volta nel 1947. È stato tradotto in 60 lingue e ha catturato l’immaginazione di milioni di lettori in tutto il mondo.

La Ann Frank House Foundation non è stata coinvolta nell’indagine sul caso freddo, ma ha condiviso informazioni dai suoi archivi per assistenza.

Il direttore Ronald Leopold ha affermato che la ricerca “ha creato nuove importanti informazioni e un’ipotesi interessante degna di ulteriori ricerche”.

Utilizzando moderne tecniche di ricerca, è stato compilato un database primario con elenchi di collaboratori olandesi, informatori, documenti storici, archivi di polizia e ricerche precedenti per scoprire nuove tracce.

Decine di scene e posizioni dei sospetti sono state visualizzate su una mappa per identificare un traditore, in base alla conoscenza del luogo nascosto, dello scopo e dell’opportunità.

READ  Pronostici dei playoff della divisione NFL: Titans, Packers, Buccaneers e Chiefs? Chi accederà al campionato di conferenza? | Notizie NFL

I risultati del nuovo studio saranno pubblicati nel libro “The Trial of Frank” dell’autrice canadese Rosemary Sullivan, che sarà pubblicato martedì.

Ha detto a Reuters, direttore del CIDI, un’organizzazione antisemita olandese che combatte l’antisemitismo, che sperava che il libro potesse fornire informazioni sulla situazione del popolo ebraico in tempo di guerra ad Amsterdam.

“Se si scopre che ‘l’hanno fatto gli ebrei’, è un peccato. I nazisti sono i responsabili in definitiva”, ha detto Hannah Luden del CIDI.