Gennaio 19, 2022

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

Il responsabile della comunicazione per i genitori di Facebook ha lasciato l’azienda

Questo grafico, scattato il 2 novembre 2021, presenta un nuovo logo rebrandizzato stampato in 3D di Facebook posizionato sulla tastiera del laptop Meta. REUTERS / Dado Ruvic / Illustrazione

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a Reuters.com

7 gennaio (Reuters) – Capo delle comunicazioni di Meta Platforms Inc, genitore di Facebook (FB.O), John Pinnett sta lasciando l’azienda, ha detto la società di social media venerdì in ritardo.

Chris Norton, vicepresidente delle comunicazioni internazionali, ha dichiarato in una dichiarazione via e-mail a Reuters che avrebbe contribuito ad interim.

“John Pinet ha lasciato il meta. Siamo grati per i suoi contributi positivi in ​​un momento serio e significativo nella storia dell’azienda e gli auguriamo tutto il meglio”, ha affermato la dichiarazione.

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Un portavoce ha rifiutato di dire perché Binet se ne stava andando, citando una meta politica di non commentare questioni personali.

Il Wall Street Journal ha annunciato per la prima volta la partenza di Binet venerdì.

Bennett è stato nominato Vice President of Global Communications nell’aprile 2019, secondo il sito Web della società.

Prima di entrare a far parte dell’azienda, Bennett ha diretto le comunicazioni per l’ufficio privato e il laboratorio di innovazione di Bill Gates, Gates Ventures, ed è stato responsabile delle comunicazioni per l’Asia Pacifico di Google. Ha ricoperto diverse posizioni di leadership nel settore delle comunicazioni aziendali e di prodotto presso Microsoft Corp (MSFT.O).

Iscriviti ora per un accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Relazione di Jahnavi Nidumolu a Bangalore; Montaggio: William Mallard

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

READ  L'incendio di Filadelfia uccide 12 persone, evidenzia problemi di alloggi a prezzi accessibili negli Stati Uniti, afferma il CEO della Public Housing Authority