Ottobre 2, 2022

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

Johnson & Johnson difende la strategia fallimentare del talco che i pubblici ministeri del cancro chiamano “corrotta”

Johnson & Johnson difende la strategia fallimentare del talco che i pubblici ministeri del cancro chiamano "corrotta"

14 febbraio (Reuters) – Johnson & Johnson (JNJ.N) La sua filiale è stata attaccata in tribunale lunedì per aver tentato di utilizzare la procedura fallimentare per risolvere decine di migliaia di accuse secondo cui il borotalco e altri prodotti a base di talco avrebbero causato il cancro.

La controllata, LTL Management, sta lottando per rimanere in bancarotta, sostenendo che questo è il modo migliore per raggiungere una “soluzione equa, efficace e consensuale” a oltre 38.000 reclami che affermano che i prodotti a base di talco di J&J hanno causato il cancro, incluso il mesotelioma. J&J assicura che i prodotti a base di talco dei consumatori sono sicuri.

J&J ha utilizzato una manovra legale nota come “Texas Two Steps”, che consente alle aziende di separare le attività di valore dalle passività attraverso una cosiddetta fusione divisa.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Gli avvocati che rappresentano i malati di cancro affermano che il caso di fallimento ha lo scopo di ritardare e frustrare le cause legali che sarebbero state processate con giuria direttamente contro J&J.

“Questo caso è corrotto nel suo nucleo”, ha detto Jeffrey Jonas, un avvocato di uno dei panel dei querelanti, durante le discussioni di apertura lunedì.

Robert Westhoff, presidente di LTL Management, ha testimoniato che sarebbe impossibile deferire tutti i casi a processo. Prima della formazione della LTL, ha detto Wuesthoff, J&J aveva completato circa 10 prove di talco all’anno.

Ha aggiunto che la maggior parte dei querelanti di cancro farebbe meglio a saldare i propri crediti in un accordo fallimentare piuttosto che sperare di unirsi ai “pochi eletti” che hanno vinto “premi delle dimensioni di una lotteria” nei processi con giuria.

READ  Sensex crolla di oltre 2.000 punti con l'attacco della Russia all'Ucraina; Alla moda Meno di 16.450

Come riportato da Reuters, l’anno scorso J&J ha lanciato segretamente il “Progetto Plato” per spostare la responsabilità dalle cause pendenti sul talco alla nuova filiale, che sarebbe stata poi destinata a dichiarare bancarotta.

Se J&J ottiene l’approvazione in tribunale fallimentare, una tale strategia, sebbene utilizzata raramente, potrebbe essere adottata più ampiamente dalle società più grandi che devono affrontare responsabilità, secondo gli avvocati dei querelanti a talc, così come alcuni esperti legali.

I legislatori democratici della Camera nel luglio 2021 hanno proposto un disegno di legge che bloccherebbe le manovre.

Il giudice fallimentare degli Stati Uniti Michael Kaplan nel New Jersey ha programmato un processo di cinque giorni per considerare uno sforzo da parte dei gruppi che rappresentano i querelanti per archiviare il caso di fallimento. Kaplan ha detto che intende governare entro la fine del mese.

nessuna “crisi finanziaria”

Gli avvocati dei querelanti sostengono che consentire la prosecuzione della procedura fallimentare di LTL porrebbe un limite ingiusto al pagamento ai 2 miliardi di dollari che J&J ha proposto di mettere a disposizione delle persone che sono state danneggiate.

Brian Glaser, un avvocato che rappresenta i ricorrenti del mesotelioma, ha dichiarato lunedì che J&J ha risolto 6.846 di quei casi per $ 966 milioni prima di decidere di pagare quei rischi legali a LTL.

Glaser ha affermato che se J&J avesse raggiunto accordi simili in tutti i 38.000 casi di talco pendenti contro di essa, la società avrebbe circa $ 5,5 miliardi di responsabilità, il che non causerebbe “difficoltà finanziarie” per un’azienda delle dimensioni di J&J.

“Solo perché J&J è ricco e teme danni alla reputazione non gli dà il diritto di rinunciare al sistema della giuria”, ha detto Glaser.

READ  BP perde la sua quota del 20% nella russa Rosneft

Le azioni J&J hanno chiuso in ribasso dell’1,3% a $ 165,60.

Le cause legali di Talc sono sospese mentre J&J, che ha una capitalizzazione di mercato di oltre $ 446 miliardi, attende l’esito della procedura fallimentare di LTL.

Un’indagine Reuters del 2018 ha rilevato che J&J sa da decenni che tracce di amianto, che è legato al mesotelioma, sono in agguato nel borotalco e in altri prodotti cosmetici a base di talco.

La società ha smesso di vendere borotalco negli Stati Uniti e in Canada nel maggio 2020, in parte a causa di quella che ha definito “disinformazione” e “affermazioni infondate” sul prodotto a base di talco.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Segnalazione di Dietrich Knuth; Segnalazione aggiuntiva di Tom Hales a Wilmington, Del. Montaggio di Bill Bercrot e Stephen Coates

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.