Gennaio 19, 2022

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

La donna dell’Ohio, 16 anni, è stata uccisa perché suo padre pensava che fosse un’intrusione, dice la madre

Secondo una chiamata al 911 ricevuta da NBC News, una ragazza dell’Ohio di 16 anni è stata uccisa da suo padre dopo aver pensato che un intruso fosse entrato nella loro casa.

Una ragazza di nome Jane Hurston è stata uccisa mercoledì nel garage della casa dei suoi genitori su Piper Bend Drive al Columbus Hospital.

In una chiamata al 911 di otto minuti, la madre di Hurston ha detto a un mittente che suo marito aveva accidentalmente sparato alla figlia. La madre frenetica ha implorato un’ambulanza, per essere ripetuto da un uomo dietro di lei: “Respira, piccola”.

“Mio marito ha commesso un errore e le ha sparato pensando di essere un intruso”, ha detto la madre. “Era nel nostro negozio. Mio marito non sapeva cosa stesse succedendo. Dio.”

La madre ha detto che pensava che il giovane fosse stato colpito al petto. Ad entrambi i genitori è stato chiesto cosa stesse facendo la bambina nel garage.

La polizia è arrivata a casa sei minuti dopo la chiamata.

Divisione di polizia di Columbus a Tweet L’atto d’accusa non è stato depositato e il caso è stato inviato all’ufficio del procuratore distrettuale di Franklin per la revisione.

La sparatoria è avvenuta pochi giorni dopo che le autorità avevano detto Un poliziotto della Carolina del Nord ha sparato alla testa a suo figlio di 15 anni Credono che sia stato un incidente.

Secondo il procuratore distrettuale Ernie Lee, l’adolescente ha subito un infortunio mortale lunedì pomeriggio ed è stato portato in un centro medico. L’ufficio dello sceriffo della contea di Anslow ha detto che il ragazzo era ancora in condizioni critiche fino a mercoledì.

READ  Allenatori Top 25: Ben State esce dalla top 10, Ole Miss entra nella classifica del college football

L’ufficiale non identificato lavora presso il dipartimento di polizia di Jacksonville ed è in congedo amministrativo.