Agosto 13, 2022

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

La FIFA consentirà ai giocatori stranieri in Russia di rescindere i contratti

La FIFA consentirà ai giocatori stranieri in Russia di rescindere i contratti

Avendo deciso che le squadre russe non possono giocare a calcio internazionale a tempo indeterminato a causa dell’invasione dell’Ucraina da parte del Paese, il Consiglio di amministrazione del calcio ha ora in programma di annunciare che i giocatori stranieri assunti da squadre russe possono sospendere i loro contratti e trasferirsi altrove, almeno temporaneamente.

La decisione riguarderà circa 100 giocatori, che potranno disdire i contratti russi e firmare con nuovi club fino al 30 giugno. La procedura interrompe la richiesta di gruppi in rappresentanza di giocatori e campionati mondiali. In una lettera congiunta, recensita dal New York Times, la FIFPro, la più grande associazione di giocatori del mondo, e il World Leagues Forum, un’organizzazione ombrello per più di 40 competizioni, hanno chiesto alla FIFA, l’organo di governo globale del calcio, di consentire agli atleti di lasciare la Russia in modo permanente .

La richiesta ha creato una situazione imbarazzante per la FIFA. L’organizzazione aveva infranto un precedente quando si era mossa per punire la Russia per le sue azioni in Ucraina – incluso il divieto alla nazionale russa di partite di qualificazione per la Coppa del Mondo di quest’anno – ma consentendo ai giocatori di rompere i loro contratti, soprattutto al di fuori delle tradizionali finestre di calcio invernali ed estive. , era probabile. Molto più problematico.

I colloqui nel fine settimana tra i gruppi di giocatori e la FIFA, che includevano anche avvocati della UEFA e rappresentanti dei club, non sono riusciti a raggiungere un consenso, con i funzionari che si dice siano preoccupati per la creazione di un precedente. Invece, la FIFA ha deciso che i giocatori che desiderano lasciare le squadre russe possono farlo ma devono tornare dopo il 30 giugno.

READ  40 La migliore smartwatch amazfit del 2022 - Non acquistare una smartwatch amazfit finché non leggi QUESTO!

Un comunicato ufficiale dovrebbe essere rilasciato lunedì. Nella loro lettera, la FIFPro e il gruppo della lega hanno notato che alcuni giocatori non si sentivano più a proprio agio a giocare per le squadre russe dopo l’invasione dell’Ucraina.

“Questi giocatori stranieri possono giustamente ritenere di non essere più pronti a rappresentare una squadra russa e dovrebbero poter rescindere immediatamente il contratto con il proprio datore di lavoro senza subire sanzioni di alcun tipo da organismi internazionali e registrarsi in un nuovo club senza restrizioni”. la lettera dichiarata Regolamento sul periodo di trasferimento.

Secondo le regole locali, i club russi possono avere fino a otto giocatori stranieri, noti come Legionari, nei loro elenchi. L’attuale campione di Russia dello Zenit St Petersburg comprende cinque brasiliani, un colombiano, un croato e un giocatore del Kazakistan.

Almeno un club, il Krasnodar, ha annunciato la scorsa settimana che avrebbe consentito ai giocatori stranieri e allo staff tecnico di sospendere i loro contratti. Il suo allenatore tedesco Daniel Farke, ex allenatore del club della Premier League Norwich, ha rassegnato le dimissioni dopo meno di due mesi dal suo contratto senza aver supervisionato una sola partita. Ma i giocatori stranieri hanno continuato a vestirsi per la nazionale russa nell’ultimo round delle partite di campionato nazionale durante il fine settimana.

La dichiarazione di guerra russa ha messo in luce le lacune nelle leggi che regolano le organizzazioni sportive come la FIFA. Dopo l’inizio dell’invasione, che ha scatenato la condanna in tutto il mondo, gli avvocati e i funzionari della FIFA si sono affrettati a trovare un modo per intraprendere azioni che potessero essere giustificate ai sensi dei suoi regolamenti. In un primo momento, i funzionari hanno proposto misure che non equivalevano a un divieto totale: alla Russia doveva essere vietato giocare in patria, vietato usare la sua bandiera e persino il suo nome. Ma quella sanzione è svanita entro 24 ore quando gli avversari della Russia – e circa una dozzina di altri paesi – hanno annunciato che si sarebbero rifiutati di condividere lo stadio con la Russia ovunque e in qualsiasi momento si fossero giocate le partite.

READ  40 La migliore casco bici del 2022 - Non acquistare una casco bici finché non leggi QUESTO!

Il giorno dopo, la FIFA ha espulso le squadre e i club russi dal calcio mondiale. Ma i suoi avvocati si stanno già preparando per una battaglia sulla decisione. La Federcalcio russa ha convocato un’udienza urgente presso la Corte Arbitrale dello Sport per prendere una decisione entro il 24 marzo, data in cui la Polonia avrebbe dovuto ospitare le qualificazioni ai Mondiali.

La Russia ha sostenuto che la FIFA non aveva legittimazione ad eliminarla dalla competizione.

I funzionari della FIFA sono particolarmente preoccupati per il caso, sapendo che la Russia potrebbe essere in grado di testare la legalità della decisione. L’argomento della FIFA dovrebbe fare affidamento sulla supremazia dell’organizzazione come organizzatore della Coppa del Mondo al fine di organizzare un torneo senza intoppi e garantire la sicurezza dei suoi partecipanti.

La Russia ha già contattato potenziali arbitri per questo caso. (Entrambe le parti possono nominarne uno, con un presidente della giuria nominato dal tribunale.) È probabile che l’udienza, indipendentemente dall’esito, si traduca in un nuovo controllo del tribunale, un organo in gran parte opaco che gestisce la maggior parte delle udienze a porte chiuse .

READ  Zach Lavigne dei Chicago Bulls vede uno specialista sul ginocchio sinistro malato