Agosto 12, 2022

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

La spazzatura spaziale si schianterà sul lato opposto della luna

La spazzatura spaziale si schianterà sul lato opposto della luna

Si prevede che colpirà la luna intorno alle 7:26 ET a una velocità di circa 5.500 mph (8.851 km/h), ma l’evento non sarà visibile dalla Terra perché L’impatto dovrebbe avvenire sul lato opposto della luna.

“Se fosse osservabile – cosa che purtroppo non vedresti – vedresti un grande lampo, che lancia polvere e frammenti di razzi in decomposizione, ciottoli e massi, alcuni per centinaia di chilometri”, ha detto Bill Gray, un ricercatore indipendente concentrato sulla dinamica orbitale e sviluppatore di software astronomico. Era Il primo a scoprire la traiettoria del missile booster.

l’unico modo Scopri esattamente dove è caduto il missile attraverso le immagini. L’agenzia ha affermato che il Lunar Reconnaissance Orbiter della NASA non sarebbe in grado di monitorare l’impatto mentre si verifica.

Tuttavia, il team della missione orbiter valutare se il È possibile effettuare osservazioni su eventuali modifiche all’ambiente lunare associate all’impatto e successivamente determinare quale cratere si è formato l’impatto.

“Questo evento unico rappresenta un’entusiasmante opportunità di ricerca”, ha affermato la NASA in una dichiarazione inviata via e-mail.

“Dopo l’impatto, la missione può utilizzare le sue telecamere per localizzare l’impatto e confrontare vecchie foto con foto scattate dopo l’impatto. La ricerca del cratere da impatto sarà difficile e potrebbe richiedere settimane o mesi”.

Il razzo booster potrebbe colpire la luna nelle prossime settimane

L’orbiter indiano Chandrayaan 2 potrebbe anche essere in grado di localizzare il cratere d’impatto, che può avere un diametro fino a 65 piedi (20 metri), ha detto Gray.

Sarà lontano dall’unico cratere sulla Luna, che non ha un’atmosfera protettiva. Ciò significa che i crateri da impatto si verificano naturalmente quando entrano in collisione con oggetti come gli asteroidi, e questo è il caso occorrenza regolare. I crateri sono stati causati anche da un’astronave che si è schiantata deliberatamente sulla Luna.

READ  Il bagliore radioattivo di Kilonova suggerisce una rapida regressione della rotazione tardiva delle stelle di neutroni nel buco nero.

Esiste il potenziale di biocontaminazione nel luogo dell’incidente, perché parti del razzo non sono sterili quando vengono lanciate, ha affermato David Rotheery, professore di geoscienze planetarie presso la Open University nel Regno Unito.

“La maggior parte dei microbi morirà, ma forse non tutti. Potrebbero non riprodursi, ma è un rischio molto piccolo”, ha detto.

Origine poco chiara

La fonte della parte del missile non è chiara. Gray inizialmente lo identificò come Stadio del razzo SpaceX Falcon che ha lanciato lo US Deep Climate Observatory, o DSCOVR, Nel 2015 ma dopo Ha detto di aver sbagliato Molto probabilmente proveniva da una missione lunare cinese del 2014, una valutazione approvata dalla NASA.
Tuttavia, la Cina Il ministero degli Esteri ha negato Il booster della missione Chang’e-5 era la luna, a dirlo Il missile in questione si è bruciato al rientro nell’atmosfera terrestre.
Questo è il cimitero spaziale dove sarà sepolta la Stazione Spaziale Internazionale

Non ci sono agenzie che tracciano sistematicamente i detriti spaziali così lontano dalla Terra e la confusione sull’origine dello stadio del razzo ha enfatizzato la necessità per le agenzie ufficiali di monitorare da vicino i rifiuti nello spazio profondo, piuttosto che fare affidamento sulle risorse limitate di individui e accademici.

Tuttavia, gli esperti affermano che la sfida più grande sono i detriti spaziali nell’orbita terrestre bassa, un’area in cui possono scontrarsi con satelliti funzionanti, creare rifiuti più indesiderati e minacciare la vita umana a bordo di veicoli spaziali con equipaggio.

Ci sono almeno 26.000 pezzi di spazzatura spaziale in orbita attorno alla Terra delle dimensioni di un softball o più grandi e potrebbero distruggere un satellite all’impatto; Oltre 500.000 pezzi delle dimensioni di una biglia, abbastanza grandi da danneggiare veicoli spaziali o satelliti; E più di 100 milioni di pezzi delle dimensioni di un granello di sale, minuscoli detriti che possono perforare una tuta spaziale, secondo un rapporto della NASA pubblicato lo scorso anno.

READ  Nuove foto mostrano John Glenn in orbita attorno alla Terra nel 60° anniversario della sua fondazione