Agosto 13, 2022

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

Le azioni salgono mentre la Federal Reserve alza i tassi di interesse

Le azioni salgono mentre la Federal Reserve alza i tassi di interesse

Le azioni e i rendimenti obbligazionari statunitensi sono aumentati mercoledì dopo che la Federal Reserve ha dichiarato ufficialmente che aumenterà i tassi di interesse per la prima volta dal 2018.

L’S&P 500 è aumentato dell’1,3% negli ultimi scambi. Il Nasdaq Composite incentrato sulla tecnologia è aumentato del 2,4% e il Dow Jones Industrial Average è aumentato dello 0,5%. Gli indici inizialmente hanno ridotto i loro guadagni sulla scia dell’annuncio della Fed prima di rimbalzare durante la conferenza stampa del presidente Jerome Powell.

La Federal Reserve ha aumentato i tassi di interesse di un quarto di punto percentuale mentre i funzionari cercano di prevenire il surriscaldamento dell’economia e ridurre l’inflazione. Le nuove proiezioni mostrano che la maggior parte dei funzionari prevede che il tasso sui fondi federali aumenterà almeno all’1,875% entro la fine dell’anno e a circa il 2,75% entro la fine del 2023. Indica un totale di sette aumenti di un quarto di punto percentuale quest’anno e più l’anno prossimo.

“Sembra praticamente che volessero inviare un messaggio che stanno combattendo l’inflazione e che la combatteranno rapidamente e la porteranno sotto controllo”, ha affermato Cathy Jones, capo stratega del reddito fisso presso lo Schwab Center for Financial Research.

Nelle ultime settimane, alcuni investitori hanno abbassato le aspettative per un rialzo dei tassi di interesse quest’anno a causa della crisi ucraina. La banca centrale sta navigando in un contesto straordinariamente complesso di mercato del lavoro rigido, turbolenze dell’offerta, inflazione in aumento, L’invasione russa dell’Ucraina E il Blocco del Covid-19 in CinaÈ probabile che gli ultimi due aggraveranno l’inflazione e i problemi della catena di approvvigionamento.

L’aumento del tasso della Fed di mercoledì segna la fine di una storica ondata di stimoli che è stata innescata mentre la pandemia di Covid-19 si stava diffondendo per la prima volta negli Stati Uniti. Lo stimolo della Federal Reserve ha aiutato l’economia a riprendersi più velocemente di quanto molti si aspettassero. Ora, gli investitori devono affrontare una sfida diversa: l’inflazione, che è al livello più alto degli ultimi 40 anni. Alcuni anche Preoccupato per l’imminente recessione.

READ  Le ferrovie canadesi CP hanno chiuso le ferrovie, i lavoratori scioperano

La prospettiva di un aumento del tasso della Federal Reserve ha turbolente i mercati per diversi mesi. Il Nasdaq Composite è ora sulla buona strada per il suo mercato ribassista più lungo dalla crisi finanziaria. L’S&P 500 è sceso di circa il 10% dal suo massimo.

I rendimenti obbligazionari sono aumentati dopo l’annuncio. Il rendimento del Treasury a 10 anni di riferimento è salito al 2,192% dal 2,160% di martedì. Rendimenti e prezzi si muovono in modo inverso. Il forte aumento dei rendimenti obbligazionari riflette le crescenti scommesse degli investitori sull’invasione russa dell’Ucraina Lo slancio verso tassi di interesse più elevati non rallenterà.

Dati sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti per febbraio Mostra maggiore spesa rispetto al mese precedente, quando le famiglie si sono adattate alle correnti trasversali di un mercato del lavoro robusto, al calo dei casi di coronavirus e all’aumento dell’inflazione Il tasso annuo più alto degli ultimi 40 anni.

I commercianti lavorano alla Borsa di New York.


Foto:

Xinhua/Zuma Press

Le mosse nel mercato petrolifero sono state attenuate poiché gli investitori hanno valutato se le chiusure in alcune città cinesi avrebbero ridotto la domanda di energia anche se l’invasione russa dell’Ucraina ha alimentato i timori di interruzioni dell’approvvigionamento. I future sul greggio Brent, lo standard internazionale, sono scesi dell’1,9% a 98,02 dollari al barile. L’aumento dei prezzi del petrolio ha sollevato preoccupazioni sul fatto che gli Stati Uniti e l’Europa possano vedere un’inflazione sostenuta e una crescita economica inferiore, poiché i prezzi più elevati del gas e dell’energia minano la spesa delle famiglie per altri beni e servizi.

Funzionari cinesi hanno affermato che “coordineranno la prevenzione e il controllo delle epidemie e lo sviluppo economico, manterranno l’economia in funzione entro un intervallo ragionevole e manterranno il mercato dei capitali senza intoppi”, secondo un rapporto pubblicato mercoledì dall’agenzia di stampa Xinhua. Ciò ha contribuito a dissipare alcuni timori di un rallentamento economico in Cina che avrebbe anche frenato la crescita globale.

I titoli tecnologici hanno portato a Forte ripresa dei mercati cinesi Dopo i commenti di supporto dei responsabili politici a Pechino. L’indice Hang Seng di Hong Kong è salito del 9,1%, guidato dai guadagni dei titoli tecnologici. Lo Shanghai Composite cinese è salito del 3,5%.

L’ETF KraneShares CSI China Internet è aumentato di circa il 30% negli scambi dopo essere sceso a un minimo storico all’inizio della settimana. Nota di negoziazione di futures a breve termine iPath Series B S&P 500 VIX È sceso di circa il 5%, continuando un’estensione del trading insolito.

“Il rimbalzo delle azioni cinesi mostra quanto siano sensibili i mercati”, ha affermato Peter Garnery, responsabile della strategia azionaria di Saxo Bank, rilevando un’ampia volatilità nei mercati nelle ultime settimane poiché gli investitori seguono i titoli di una serie di eventi.

In mare aperto, l’indice Stoxx Europe 600 continental è salito del 3,1%, guidato da un balzo nel settore tecnologico. Mercato azionario in Russia ancora chiuso durante il resto della settimana.

Joe Wallace ha contribuito a questo articolo.

Lo strumento principale della Federal Reserve per la gestione dell’economia è la modifica del tasso sui fondi federali, che può influenzare non solo i costi di indebitamento per i consumatori, ma anche dare forma a decisioni più ampie da parte delle imprese, come il numero di persone da assumere. Il Wall Street Journal spiega come la Fed stia manipolando questo tasso unico per guidare l’intera economia. Illustrazione: Jacob Reynolds

scrivere a Kaitlin Ostroff a caitlin.ostroff@wsj.com

Copyright © 2022 Dow Jones & Company, Inc. tutti i diritti sono salvi. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8