Gennaio 28, 2023

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

Le linee di container sospendono le spedizioni in Russia, afferma Maersk

Le linee di container sospendono le spedizioni in Russia, afferma Maersk

Contenitori di spedizione a bordo della nave Maersk Line attraverso il Canale di Suez a Ismailia, Egitto, 7 luglio 2021. REUTERS/Amr Abdullah Dalsh

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

LONDRA/COPENHAGEN (Reuters) – La compagnia di navigazione di container Ocean Network Express (One) lunedì ha sospeso le prenotazioni da e per la Russia, mentre Maersk ha affermato che stava valutando la possibilità di fare lo stesso in risposta alle sanzioni occidentali contro Mosca in seguito all’invasione dell’Ucraina.

L’attacco della Russia al suo vicino, che secondo Mosca è una “operazione speciale”, è la più grande invasione da stato a stato dell’Europa dalla seconda guerra mondiale.

“L’accettazione delle prenotazioni da e per San Pietroburgo, la Russia è stata sospesa con effetto immediato fino a nuovo avviso mentre valutiamo la fattibilità operativa”, ha affermato lunedì Wan, con sede a Singapore, in un rapporto di consulenza per i clienti.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

ONE ha aggiunto di aver sospeso anche le prenotazioni per il porto russo di Novorossijsk e per il porto container ucraino di Odessa.

Hapag Lloyd tedesco (HLAG.DE) Il 24 febbraio ha dichiarato di aver emesso una sospensione temporanea delle prenotazioni per la Russia e di aver sospeso le crociere in Ucraina. Un portavoce di Hapag ha affermato lunedì che ciò è “dovuto agli sviluppi che abbiamo visto nell’ultima settimana e per garantire il rispetto di eventuali sanzioni imposte”.

MSC, la più grande linea di container al mondo per capacità, ha dichiarato lunedì che manterrà servizi di trasporto merci e via terra da e verso la Russia “nel pieno rispetto delle misure di sanzioni internazionali”.

READ  Ecco come le sanzioni alla Russia ti costeranno di più

“Le prenotazioni per le spedizioni autorizzate relative alla Russia saranno accettate solo attraverso un processo di screening completo da parte di MSC con il pagamento anticipato richiesto per tutte le importazioni in Russia”, ha affermato la società in una nota.

“Prevediamo che le spedizioni di merci legate alla Russia saranno interessate da un numero crescente di ispezioni e controlli nei porti europei e internazionali”.

Nel frattempo, Maersk (MAERSKb.CO) Lunedì, ha affermato che sta monitorando da vicino le sanzioni e le restrizioni in rapido sviluppo imposte alla Russia e si sta preparando per rispettarle.

“I nostri preparativi includono una possibile sospensione delle prenotazioni di Maersk da e verso la Russia, sia nell’oceano che nell’entroterra”, si legge in una nota.

In una risposta coordinata, gli Stati Uniti, i paesi europei e altri paesi hanno intrapreso il passo insolito di prendere di mira la Banca centrale russa con sanzioni finanziarie e di imporre restrizioni alle transazioni transfrontaliere da parte dei maggiori istituti di credito del paese.

Maersk, che gestisce quasi un container su sei spediti in tutto il mondo, ha affermato di essere concentrato sulla protezione dei tipi di container e delle operazioni della catena del freddo che “includono materie prime fondamentali come generi alimentari e medicinali”.

Maersk ha affermato che le restrizioni alle operazioni nello spazio aereo russo influenzerebbero i suoi servizi aerei.

Un portavoce della società ha rifiutato di entrare nei dettagli sulle possibili azioni e ha affermato che la società prevede di fornire ulteriori informazioni più tardi lunedì.

L’anno scorso l’azienda ha generato circa il 2,5% delle sue entrate totali dalla Russia. Gestisce rotte di trasporto di container verso San Pietroburgo e Kaliningrad nel Mar Baltico, Novorossiysk nel Mar Nero e Vladivostok e Vostochny sulla costa orientale della Russia.

READ  Il 4% è il "numero magico" per i tassi ipotecari che perforano il mercato immobiliare (e le azioni)?

Maersk opera in Russia dal 1992.

La scorsa settimana, la compagnia ha sospeso tutti gli scali portuali in Ucraina fino alla fine di febbraio e ha chiuso la sua sede principale a Odessa, sulla costa del Mar Nero. Per saperne di più

MSC ha dichiarato di non essere in grado di servire i porti ucraini dal 24 febbraio.

La Russia afferma che le sue azioni in Ucraina non mirano a occupare il territorio ma a distruggere le capacità militari del suo vicino meridionale e ad arrestare quelli che considera pericolosi nazionalisti.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Jacob Groenholt Pedersen e Sten Jacobsen a Copenaghen e Jonathan Soll a Londra; Montaggio di David Goodman, Frank Jack Daniel, Andrew Heavens, Toby Chopra

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.