Le vendite di case sono aumentate in ottobre quando gli investitori si sono precipitati sul mercato

L’agente immobiliare Rebecca von Kamp mette una carta Flux “venduta” sul suo cartello davanti a una casa a Meridian, Idaho, mercoledì 21 ottobre 2020.

Darren Oswald | Tribune News Service | Getty Images

Secondo la National Association of Real Estate, le vendite di case usate sono aumentate dello 0,8% a ottobre, raggiungendo un tasso annuo destagionalizzato di 6,34 milioni di unità. Le vendite sono state inferiori del 5,8% rispetto a ottobre 2020. Il mercato di ottobre dello scorso anno è stato il culmine del ciclo.

La mossa riflette le vendite chiuse di case unifamiliari e condomini esistenti in ottobre, quindi i contratti potrebbero essere firmati ad agosto e settembre. Il processo di chiusura può richiedere in media da uno a due mesi.

Le società immobiliari ora prevedono vendite per l’intero anno di oltre $ 6 milioni, le vendite più alte dal 2006.

“Le vendite sono molto forti e direi che è la ragione per le continue aggiunte di posti di lavoro”, ha affermato Lawrence Yoon, capo economista di Real Estate.

Yun ha indicato un aumento degli investitori nel mercato, che porterà a un aumento degli affitti per le case unifamiliari. Gli investitori hanno rappresentato il 17% degli acquirenti di ottobre, rispetto al 13% di settembre e al 14% di ottobre 2020. Il 24% di tutti gli acquirenti in contanti rappresentava acquirenti. La maggior parte degli investitori usa tutti i soldi.

I nuovi acquirenti hanno rappresentato il 29% delle vendite rispetto al 32% di un anno fa. Storicamente quella quota era di circa il 40%.

L’offerta di case in vendita ha continuato a indebolirsi. Alla fine di ottobre erano in vendita 1,25 milioni di case, il 12% in più rispetto all’anno precedente. Ciò rappresenta una consegna di 2,4 mesi al ritmo di vendita attuale. Una fornitura da 5 a 6 mesi è considerata un mercato equilibrato tra acquirente e venditore.

READ  Pelosi ha previsto il voto di giovedì sull'ambizioso disegno di legge sulla politica sociale di Biden

La debole offerta e la forte domanda hanno portato il prezzo medio di una casa esistente a $ 353.900. Si tratta di un aumento del 13,1% rispetto a ottobre 2020.

Per categoria di prezzo, le case sotto i $ 250.000 sono diminuite del 24% su base annua. Le vendite di case di $ 750.000 e $ 1 milione sono aumentate del 25%. Milioni di dollari e le vendite di case sono aumentate del 31%.

Gli acquirenti in ottobre non potranno ritirarsi dai tassi ipotecari. Dall’inizio di agosto a settembre sono aumentati costantemente. Secondo il Mortgage News Daily, il tasso medio del debito fisso a 30 anni popolare era del 2,78% il 3 agosto. Era il 3,22% il 29 ottobre. Il tasso era del 3,16% a partire da venerdì scorso.

Le vendite di case di nuova costruzione a settembre hanno mostrato un aumento del 14% rispetto ad agosto. I costruttori continuano a vedere una forte domanda poiché l’offerta di case in vendita è bassa. Tuttavia, alcune delle più grandi società di costruzioni nazionali hanno affermato che le vendite stanno rallentando a causa della catena di approvvigionamento e dei problemi di manodopera. Soffrendo di non essere in grado di fornire un alloggio in modo tempestivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto