Gennaio 18, 2022

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

L’UE prepara sanzioni contro la Bielorussia mentre i migranti cercano di attraversare il confine polacco

  • L’Unione Europea concorda sulla base giuridica per le nuove sanzioni bielorusse
  • La Germania accusa il leader bielorusso di “cinico gioco di potere”
  • La Bielorussia si rifiuta di incoraggiare gli immigrati a entrare nell’UE
  • Il Cremlino afferma che l’UE sta cercando di “strangolare” la Bielorussia
  • Putin e Merkel parlano al telefono della crisi dei confini

SUPRASL, Polonia, 10 novembre (Reuters) – Gli immigrati bloccati in Bielorussia hanno fatto diversi tentativi per entrare in Polonia durante la notte, mentre l’Unione europea si prepara a imporre sanzioni alla Bielorussia per la crisi, ha annunciato mercoledì Varsavia. .

Mercoledì, i 27 ambasciatori del campo hanno riconosciuto che la “guerra ibrida” del presidente Alexander Lukashenko è stata la base legale per nuove sanzioni, aumentando il numero di migranti che volano in Bielorussia per raggiungere il confine dell’UE.

“Il signor Lukashenko … sta sfruttando in modo disonesto le persone in cerca di asilo come ostaggi per il suo cinico gioco di potere”, ha detto su Twitter il ministro degli Esteri tedesco ad interim Heiko Mass.

Ha descritto le foto scattate dal confine bielorusso come “terribili” per le persone intrappolate nel freddo gelido senza cibo e riparo, ma ha affermato che non possono minacciare l’UE.

L’Unione europea (UE) ha accusato la Bielorussia di incoraggiare gli immigrati dal Medio Oriente, dall’Afghanistan e dall’Africa come rappresaglia per le sanzioni imposte a Minsk per le violazioni dei diritti umani.

Lukashenko ha negato di usare gli immigrati come armi, ottenendo mercoledì un nuovo sostegno dal suo più potente alleato, la Russia, accusando l’UE della crisi e inviando due bombe strategiche per pattugliare lo spazio aereo bielorusso.

READ  Robert F. Il governatore della California nega la libertà condizionale all'assassino di Kennedy, Sirhan

“È chiaro che si sta verificando una catastrofe umanitaria sulla scia della riluttanza degli europei a mostrare impegno per i loro valori europei”, ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov a una conferenza.

Il cancelliere tedesco Angela Merkel ha parlato al telefono con il presidente russo Vladimir Putin, esortando Mosca a esercitare pressioni sulla Bielorussia sulla situazione al confine, ha detto una portavoce del governo tedesco. L’ufficio di Putin ha affermato di aver raccomandato ai membri dell’UE che la Merkel discutesse della crisi direttamente con Minsk.

Migliaia di persone si sono radunate al confine questa settimana, dove recinzioni di filo spinato e soldati polacchi hanno ripetutamente bloccato il loro ingresso. Alcuni degli immigrati hanno cercato di entrare usando tronchi, vanghe e altri strumenti.

“Non è stata una notte tranquilla. In effetti, ci sono stati diversi tentativi di attraversare il confine polacco”, ha detto il ministro della Difesa polacco Mariusz Blaszcz a Broadcasting PR1.

Il video dal confine ottenuto da Reuters ha mostrato bambini piccoli e neonati tra le persone intrappolate lì.

“Ci sono molte famiglie qui con bambini di due o quattro mesi. Non hanno mangiato nulla negli ultimi tre giorni”, ha detto a Reuters la persona che ha pubblicato il video, che ha rifiutato di chiamarsi immigrata.

Centinaia di immigrati sono accampati nella regione bielorussa al confine polacco vicino a Kuznica Pyalostoka, in Polonia, questa foto è stata rilasciata il 10 novembre 2021 dal Ministero della Difesa polacco. Manuale via MON / REUTERS

Rinforzi

Il servizio della guardia di frontiera polacca ha riferito martedì 599 tentativi di attraversare il confine illegalmente, con 9 detenuti e 48 deportati. Blaszczak ha affermato che la forza delle truppe polacche di stanza al confine è stata rafforzata da 12.000 a 15.000.

READ  Microsoft ora ti consente di testare i processori Android su Windows 11

Dopo mezzanotte, sono tornati due gruppi di immigrati. Un portavoce ha detto a Reuters che circa 200 persone sono state deportate vicino alla città di Bialowieza, mentre un’altra su circa due dozzine vicino a Dubicze Cerkiewne è stata espulsa.

Il vicino stato dell’UE della Lituania, che martedì ha imposto lo stato di emergenza al confine e ha seguito le orme della Polonia, ha annunciato il ritorno di 281 migranti quel giorno, il numero più alto da quando tali respingimenti sono iniziati ad agosto.

L’Unione Europea (UE) ha accusato Lukashenko di usare tattiche “in stile delinquente” in cui almeno sette migranti sono stati coinvolti in un conflitto di confine durato mesi. Tre ambasciatori dell’UE hanno detto a Reuters che le nuove sanzioni dell’UE colpiranno circa 30 persone e aziende, incluso il ministro degli Esteri bielorusso. Per saperne di più

Il governo di Lukashenko incolpa l’Europa e gli Stati Uniti per la difficile situazione delle persone bloccate al confine.

La crisi è scoppiata dopo che l’Unione Europea ha imposto sanzioni a Bielorussia, Stati Uniti e Gran Bretagna, per la violenta repressione delle proteste di piazza di massa innescate dalla controversa vittoria elettorale di Lukashenko nel 2020.

Lukashenko tornò in Russia, un alleato tradizionale, per ricevere sostegno e finanziamenti per contrastare le lotte. La crisi dell’immigrazione ha fornito a Mosca l’opportunità di raddoppiare il suo sostegno alla Bielorussia, che considera un cuscinetto strategico contro la NATO, e critica l’UE.

Peskov ha accusato l’UE di aver tentato di “strangolare” la Bielorussia.

Invece di accettare le richieste di protezione dei migranti, la Polonia nega le accuse di gruppi umanitari di violazione del diritto internazionale di asilo con ripetute espulsioni verso la Bielorussia. Varsavia afferma che le sue azioni sono legali.

READ  Il rookie del tuono Josh Gide è il giocatore più giovane a registrare una tripla doppia nella storia della NBA

Alcuni immigrati si sono lamentati di essere stati ripetutamente spinti avanti e indietro dalle guardie di frontiera polacche e bielorusse, esponendoli così al pericolo, alla carenza di cibo e acqua.

Michal Swiatkowski, 30 anni, membro della squadra di soccorso della Croce Rossa polacca di Ostrowiec Swietokrzyski, ha dichiarato: “Ieri abbiamo aiutato a salvare ed evacuare un gruppo di immigrati.

“C’erano 16 persone, la maggior parte bambini. Non avevano bisogno di cure mediche, tuttavia abbiamo donato vestiti caldi, coperte e del cibo”, ha detto a Reuters.

Relazione di Alan Charlisch a Supras, Polonia; Scritto da Matthias Williams; Montaggio di John Stone Street e Filippa Fletcher

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.