Agosto 12, 2022

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

Nato e Russia non sono riuscite a risolvere le “differenze significative” in Ucraina, ma i colloqui potrebbero continuare.

Secondo di tre Impegno diplomatico Quello che era stato pianificato questa settimana tra le potenze occidentali e la Russia non ha prodotto alcun progresso significativo mercoledì, ma gli alleati della NATO sembravano acquistare un po’ più di cautela. Invasione militare russa dell’Ucraina.

Intervenendo a Bruxelles dopo una riunione di quattro ore del Consiglio NATO-Russia di mercoledì, il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha affermato che i colloqui tra i 30 membri della NATO e Mosca “non sono stati facili” e che il rischio di un conflitto armato in Europa è ancora alto. Vero. ”

“Abbiamo avuto uno scambio di opinioni molto serio e diretto sulla situazione all’interno e intorno all’Ucraina e sulle implicazioni per la sicurezza europea. Esistono differenze significative tra gli alleati della NATO e la Russia su questi temi”, ha affermato Stoltenberg.

“Le nostre divergenze non saranno risolte facilmente, ma il fatto che tutti gli alleati della NATO e la Russia siano seduti attorno allo stesso tavolo e si occupino di argomenti importanti è un segnale positivo”, ha aggiunto.

Stoltenberg e il sottosegretario di Stato Wendy Sherman hanno presieduto una conferenza stampa separata, proponendo una serie di aree in cui gli alleati della NATO potrebbero continuare il loro dialogo con la Russia, compreso l’aumento della trasparenza delle esercitazioni militari. Ridurre lo spazio e le minacce informatiche e affrontare il controllo degli armamenti e la non proliferazione.

Consiglio NATO-Russia
Visione generale del Consiglio NATO-Russia presso la sede dell’Alleanza a Bruxelles il 12 gennaio 2022.

NATO / Pool / Agenzia dell’Anatolia tramite Getty Images


La delegazione russa ha affermato di “non essere pronta” per impegnarsi in futuri colloqui, ha detto Stoltenberg, ma ha sottolineato la “volontà pubblica” di perseguire l’impegno diplomatico.

L’impasse centrale – la questione dell’adesione dell’Ucraina alla NATO – rimane irrisolta. Stoltenberg ha ripetutamente affermato che non esiste alcun compromesso sulla “politica centrale” della NATO e che ogni paese può scegliere la propria strada.

Sherman ha ribadito la stessa cosa che ha fatto dopo lunedì Colloqui bilaterali A Ginevra, né gli Stati Uniti né gli alleati della NATO concorderanno sul fatto che l’alleanza non può essere ampliata per includere l’Ucraina o qualsiasi altro paese che soddisfi i suoi criteri di adesione.

“In pratica stavamo dicendo ai russi che alcune delle cose che hai messo sul tavolo non erano un inizio per noi”, ha detto.

Non vi è alcuna indicazione che la Russia abbandonerà le sue truppe al confine ucraino, ha detto Sherman.

“Non c’è alcun impegno per la mitigazione”, ha detto. “Non c’è una sola affermazione che non esiste.”


I colloqui USA-Russia sono iniziati lentamente

10:37

La Russia ha iniziato a concentrare decine di migliaia di truppe al confine con l’Ucraina in autunno, emettendo una serie di richieste il mese scorso, comprese assicurazioni da parte delle potenze occidentali che all’Ucraina non sarebbe mai stato permesso di aderire alla NATO. I russi hanno definito l’alleanza uno “strumento di conflitto”.

Gli Stati Uniti e la NATO hanno respinto per diverse settimane altre richieste del Cremlino, rivelando allo stesso tempo la loro disponibilità a impegnarsi in altre questioni di sicurezza, compreso il controllo degli armamenti.

“Abbiamo posti in cui possiamo migliorare la sicurezza reciproca, c’è molto lavoro da fare. Alcuni posti non possiamo. Ma possiamo migliorarlo”, ha detto Sherman.

“Tutti noi, inclusa la Russia, dobbiamo tornare dai nostri governi per decidere cosa fare dopo”, ha aggiunto.

Stoltenberg della NATO ha dichiarato mercoledì che la federazione aveva proposto di riaprire sia l’ufficio della NATO a Mosca che la missione della Russia presso la NATO senza precondizioni. Chiuso A seguito della controversia su ciò che la NATO ha chiamato “ufficiali dell’intelligence russa non dichiarati” in ottobre.

“Crediamo nel dialogo. Questi uffici, questi diplomatici, crediamo che facciano parte dell’infrastruttura, abbiamo bisogno di un dialogo significativo”, ha detto Stoltenberg.

La terza e ultima sessione diplomatica di questa settimana si svolgerà a Vienna giovedì, dove la delegazione di 57 nazioni incontrerà ampiamente l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione (OSCE) in Europa, inclusi Stati Uniti, Russia e Ucraina. parla.

READ  Joe Manzin vuole come dovrebbe essere il disegno di legge sulla politica interna