Rhutten San Severino Marche batte in rimonta Pedaso

Print Friendly, PDF & Email

Finale vietato ai deboli di cuore quello visto al palasport Ciarapica di San Severino Marche dove la mai doma Rhutten recupera uno svantaggio siderale di 14 punti in un sol boccone (il quarto conclusivo) grazie al coraggio ed al pizzico di incoscienza che è proprio dei giovani e si impone con un insperato 68-63, staccando in classifica generale i rivali.

Partita da più volti quella vista tra i biancorossi di Sparapassi ed i rivieraschi di Ionni che partono male, chiudendo il primo parziale sul 16-9 in favore del totem Tortolini e soci. Dopodiché, quando la strada del comodo vantaggio dei biancorossi settempedani sembrava imboccata, a ridosso dell’intervallo lungo i rossi rimontano velocemente. Dal +10 si passa al -1 Rhutten in un minuto e mezzo. Nel terzo periodo il Pedaso colpisce ripetutamente dalla linea dei 6,75, cosicché il vantaggio si dilata sul 42-56 al 30’. Tutto fatto? Macché! I settempedani trovano la scossa con un micidiale parziale di 15-1, per poi agganciare e affondare gli adriatici con l’ingresso dell’imprendibile Luca Giuliani, che opera il definitivo contro-break.

Il finale incandescente costa l’espulsione per fallo di reazione di Callea ai padroni di casa, ma la vittoria arride alla truppa di capitan Cruciani. “Dedichiamo la vittoria al nuovo presidente Francesco Ortenzi – ha detto nell’immediato post-match coach Sparapassi – Gli abbiamo regalato e ci siamo regalati una serata radiosa”.

RHUTTEN: Foglia n.e., Severini 13 (2 tiri da 3 punti), Massaccesi 2, Potenza, Rossi, Rucoli 2, Ortenzi, Fucili 10 (1 t. da 3p.), Cruciani 13 (2 t. da 3p.), Callea 2, Giuliani 16 (2 t. da 3p.), Tortolini 10. All. Sparapassi
PEDASO: Del Buono 23, Piciotti ne, Stampatori, Ciccorelli 10, Nanni 4, Manfrini 5, Di Silvestro 9, Giulietti, Moriconi ne, Albertazzi 12, Menghini ne, Venditti ne. All. Ionni
NOTE: parziali: 16-9, 32-33 (16-24), 42-56 (10-23), 68-63 (26-7). Nessun uscito per 5 falli; espulso nel finale Callea.
Arbitri: Corradini e Shewtshenko

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!