Agosto 12, 2022

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

Russia e Ucraina aggiornamenti in tempo reale e ultime notizie

Russia e Ucraina aggiornamenti in tempo reale e ultime notizie

Lunedì, il Consiglio di sicurezza russo ha invitato il presidente Vladimir Putin a riconoscere l’indipendenza di due regioni separatiste sostenute dalla Russia nell’Ucraina orientale, in una mossa che potrebbe dargli un pretesto per invadere l’Ucraina, soprattutto dopo le accuse di Mosca secondo cui le forze di Kiev stanno attaccando quelle regioni.

I funzionari ucraini lunedì hanno negato gli attacchi, dicendo che le accuse erano disinformazione russa. Funzionari occidentali hanno ripetutamente avvertito che Mosca stava fornendo una ragione per l’invasione.

Putin probabilmente prenderà una decisione più tardi lunedì.

Tutti i membri del Consiglio di sicurezza intransigente di Putin hanno sostenuto il riconoscimento di due regioni, che si fanno chiamare Repubblica popolare di Donetsk e Repubblica popolare di Luhansk, dove vivono circa 800.000 russi.

Putin ha convocato la riunione straordinaria del Consiglio di sicurezza dopo aver accusato l’Ucraina di aver commesso un “genocidio” nelle regioni la scorsa settimana, senza fornire prove.

Il Consiglio di sicurezza comprende i leader intransigenti dell’esercito, della sicurezza e dell’intelligence di Putin, che sono emersi come una delle principali fonti di consulenza secondo gli analisti politici russi, così come il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, il primo ministro russo Mikhail Mishustin e i capi dei vertici e partiti inferiori. Camere del Parlamento.

La Repubblica popolare di Donetsk e la Repubblica popolare di Luhansk sono un importante punto critico nel conflitto tra Ucraina e Russia e teatro di combattimenti tra forze ucraine e separatisti che hanno causato 14.000 vittime dal 2014.

La decisione di riconoscerli influenzerebbe l’accordo di pace di Minsk del 2015 mediato da Francia e Germania, che aveva lo scopo di riportare le due regioni sotto il controllo di Kiev.

READ  L'Ucraina afferma che "piccoli cambiamenti positivi" sono stati fatti nei colloqui diretti con la Russia il dodicesimo giorno del devastante attacco e invasione di Putin

Uno per uno, i funzionari del Consiglio di sicurezza hanno esortato Putin a riconoscere le regioni, sostenendo che Kiev stava cercando di “congelare” il conflitto nell’Ucraina orientale, impedendo una soluzione e lasciando che la Russia coprisse i costi delle regioni.

Putin ha detto che era chiaro che l’Ucraina non aveva intenzione di attuare l’accordo di Minsk, che richiede a Kiev di approvare leggi che garantiscano l’autonomia delle regioni.

I funzionari di Kiev affermano che tali leggi permetterebbero a Mosca di utilizzare le regioni separatiste come leva sulla politica estera dell’Ucraina e porre il veto alla sua posizione filo-occidentale.

Il ministro degli Esteri lettone Edgars Rinkevix ha dichiarato al Washington Post che il riconoscimento russo dei territori separatisti potrebbe raggiungere diversi obiettivi russi. “Sembra che abbiano perso la speranza a Kiev e stanno prendendo quello che possono”, ha detto.

Questo è un “conflitto congelato, e la NATO e l’Unione Europea non permetteranno l’ingresso in Ucraina a breve”, ha detto, se lo stato dei territori orientali fosse in dubbio. Ciò eserciterebbe una significativa pressione politica sul presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che potrebbe portare alla sua proposta di rovesciamento e a una Kiev più debole e divisa.

E poiché non equivarrebbe a un’invasione in piena regola, ha detto Rinkevix, potrebbe fermare le più pericolose sanzioni occidentali contro la Russia, anche se ha affermato di sostenere sanzioni più severe contro il Cremlino in risposta alle sue azioni.

È un “piatto pieno”, ha detto Rinkevix. “Colazione intera di maiale.”

Putin ha affermato che la Russia ha fatto di tutto per risolvere pacificamente la situazione, ma che le autorità ucraine hanno “effettuato operazioni militari punitive in questi territori” in passato e lo stanno facendo di nuovo.

READ  Gli analisti avvertono di 150 dollari di petrolio se l'Occidente bandisce il greggio russo

Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza Dmitry Medvedev ha affermato che Mosca dovrebbe proteggere i russi che vivono nelle regioni, dopo che Mosca ha iniziato a distribuire passaporti russi agli ucraini che vivono lì negli ultimi anni.

Michael Birnbaum ha contribuito a questa storia da Washington.