Giugno 25, 2022

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

Sintomi della variazione del Covid di Omigran? Ecco cosa sappiamo finora

Membro del personale medico dell’ospedale Etterbeek-Ixelles di Bruxelles il 6 aprile 2021, membro del personale medico dell’unità di terapia intensiva ricoverato all’ospedale per pazienti Govit-19.

John Thais | AFP | Getty Images

I sintomi di Kovit associati alla nuova variante Omigran sono stati descritti da un medico sudafricano come “molto lievi”, che per primo ha lanciato l’allarme sul nuovo ceppo.

La dottoressa Angelique Coates, presidente della South African Medical Association, ha dichiarato domenica alla BBC che i pazienti hanno iniziato a vedere “sintomi anormali” il 18 novembre, leggermente diversi da quelli associati alla variante delta. Ad oggi il ceppo del virus domina e domina in tutto il mondo.

“È iniziato davvero con un paziente maschio di 33 anni… e me l’ha detto. [been] È stato molto stanco negli ultimi giorni e ha un po’ di mal di testa con questi dolori muscolari e mal di testa “, ha detto alla BBC.

Il paziente non ha mal di gola, ma più “prurito alla gola” ma nessuna tosse o perdita del gusto o dell’olfatto – sintomi associati a precedenti ceppi del virus corona.

Goethe ha affermato che il Covid aveva esaminato il paziente maschio, ed era positivo quanto la sua famiglia, e aveva visto più pazienti quel giorno con lo stesso tipo di sintomi diversi dalla variante delta.

Ciò lo ha spinto a lanciare l’allarme al South Africa Vaccine Advisory Council di cui è membro.

Ha detto che altri pazienti che aveva visto finora con la variante Omigran avevano sperimentato quelli che ha descritto come sintomi “molto lievi” e i suoi colleghi avevano riportato casi simili.

“Ricorda quello che vediamo clinicamente in Sud Africa – sono al centro di dove mi alleno – è molto leggero per noi. [these are] Casi lievi. Non abbiamo permesso a nessuno, ho parlato con gli altri miei colleghi e hanno dato la stessa immagine”.

READ  USMNT vs. Gol di El Salvador: il gol di Antonee Robinson regala un'altra modesta vittoria alla squadra di Gregg Berhalter

Le indagini sono in corso

Gli esperti di malattie affermano che i sintomi della malattia sono cambiati da quando il virus è apparso per la prima volta in Cina alla fine del 2019. I tipi “alfa” e “delta” sono stati scoperti per la prima volta nel Regno Unito e in India, ad esempio, causando sintomi diversi. Quest’ultimo provoca più mal di testa, naso che cola e febbre.

USCTC, cita vari tipi di sintomi del governo, Apparso 2-14 giorni dopo essere stato infettato dal virus, “chiunque può avere sintomi da lievi a gravi”.

I sintomi elencati dal CDC includono febbre o brividi, tosse, affaticamento, mancanza di respiro o difficoltà respiratorie, dolori muscolari o muscolari, mal di testa, perdita del gusto o dell’olfatto, mal di gola, congestione o naso che cola, nausea o vomito. E diarrea.

Panico inutile?

Molti paesi hanno ora vietato temporaneamente i viaggi dai molti paesi sudafricani in cui è stata scoperta la variante, che venerdì è stata accusata di essere una reazione “istintiva e grave” dal ministro della salute sudafricano.

Alla domanda da parte di Andrew Marr della BBC se paesi come Stati Uniti, Regno Unito, Israele e Unione Europea fossero “inutilmente presi dal panico”, Kotzi ha sottolineato che la variante di Omigran potrebbe già diffondersi in quei paesi.

“Penso che esista già nel tuo paese senza che tu lo sappia, quindi sono sicuro che a questo punto. Tra due settimane possiamo dire qualcos’altro”, ha aggiunto.

La portavoce dell’OMS Margaret Harris ha detto lunedì alla CNBC che “il Sudafrica dovrebbe essere ringraziato” per aver lanciato l’allarme sulla nuova variazione. Trovato In UK, Francia, Israele, Belgio, Olanda, Germania, Italia, Australia, Canada e Hong Kong, ma non ancora negli Stati Uniti

Harris ha affermato che l’OMS non voleva esaminare le restrizioni di viaggio, ma ha capito che i paesi dovrebbero adottare misure precauzionali basate sulle proprie condizioni epidemiologiche e sull’analisi basata sul rischio dei dati attuali.

L’agenzia sanitaria delle Nazioni Unite ha dichiarato lunedì che la variante delta è ancora la causa della maggior parte delle attuali infezioni in tutto il mondo e che è ancora la sua più grande preoccupazione.

“Più del 99% dei casi in tutto il mondo è causato dalla variazione delta e il numero più alto di decessi proviene da quelli non vaccinati”, ha detto alla CNBC il capo scienziato dell’OMS Soumya Swaminathan.Squawk Box Asia“Di lunedi.

“Penso che sia la nostra priorità in attesa di saperne di più su questo [the omicron] Variante.”