Novembre 30, 2022

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

Snake Island: i funzionari ucraini affermano che le guardie di frontiera potrebbero essere sopravvissute all’ultima resistenza apparente

Snake Island: i funzionari ucraini affermano che le guardie di frontiera potrebbero essere sopravvissute all'ultima resistenza apparente

Zelensky ha citato la storia della guardia giovedì, sottolineando la resistenza ucraina all’invasione russa, dicendo che 13 guardie erano “eroicamente morte”. Ha detto che avrebbe riconosciuto a ciascuno di loro il titolo di campione dell’Ucraina.

“Possa la memoria di coloro che hanno dato la vita per l’Ucraina vivere per sempre”, ha detto Zelensky.

Le azioni delle guardie hanno attirato l’attenzione internazionale dopo che una registrazione audio del loro confronto con i russi è stata pubblicata sul sito web Testata giornalistica ucraina Ukrayinska Pravda. Giovedì un funzionario ucraino ha confermato la sua salute al Washington Post.

Nella clip, una voce russa avverte le guardie di frontiera di attaccarle se non si arrendono.

Una voce degli invasori dice: “Sono una nave da guerra russa”. “Vi chiedo di deporre le armi e di arrendervi per evitare inutili spargimenti di sangue e morte. Altrimenti verrete bombardati.”

Gli ucraini hanno risposto con coraggio prima di attaccarli.

“Nave da guerra russa”, fu la risposta, “Vai da solo”.

Funzionari ucraini hanno affermato in un post di Facebook sabato che le guardie di frontiera erano state attaccate dagli aerei russi e dalle armi della nave e che i funzionari ucraini avevano perso i contatti con le guardie dopo che le infrastrutture erano state distrutte. Ora sembra che le guardie avrebbero dovuto essere uccise.

Sabato, funzionari ucraini hanno affermato che stavano lavorando per determinare cosa è successo alle guardie e hanno elogiato la perforazione. Non era chiaro quante guardie fossero sull’isola quando iniziò l’attacco o se qualcuno fosse stato ucciso.

READ  FBI e Dipartimento per la sicurezza interna avvertono i funzionari statunitensi di possibili attacchi informatici russi legati all'invasione dell'Ucraina

Il messaggio delle guardie di frontiera ai russi si è diffuso rapidamente e molti lo hanno paragonato alle famose grida della folla delle guerre precedenti. Il maggiore generale Mick Ryan, un ufficiale militare australiano, li ha paragonati a “pazzi!” In risposta, disse l’allora generale di brigata dell’esercito americano. Il generale Anthony McAuliffe fu inviato alle forze naziste in cerca di una resa americana durante la battaglia di Bastogne nella seconda guerra mondiale.

“Oggi, nessuno di noi dimenticherà mai ciò che hanno fatto lì i servitori della loro nazione”, Ryan ha twittato.

Posta di Kiev Ho parlato di sabato Il messaggio della nave russa è apparso su un cartello stradale digitale appeso a un’autostrada ucraina.

Paul Son ha contribuito a questo rapporto.