Maggio 16, 2022

Macerata Sport

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Macerata Sport

Stephen Breyer annuncerà il ritiro con Biden all’evento della Casa Bianca

Quando mercoledì è stata diffusa la notizia del previsto ritiro del giudice Stephen Breyer, una delle maggiori domande che il presidente Biden si è subito confrontato è stata se avesse intenzione di nominare una donna di colore alla Corte Suprema come aveva promesso durante la sua campagna presidenziale.

Biden ha confermato giovedì durante le osservazioni con Breyer che nominerà una donna di colore alla corte.

Ma per alcuni leader dei diritti civili, quella era una domanda a cui conoscevano già la risposta.

Il leader dei diritti civili Rev. Al Sharpton ha detto di ricordare che almeno in un contesto privato da quando Biden è entrato in carica, il presidente ha ribadito a Sharpton il suo impegno a nominare una donna di colore in panchina.

“Ha sollevato la questione che… manterrà la parola data se si aprirà l’apertura”, ha detto Sharpton.

Sharpton, che ha affermato di aver già contattato la Casa Bianca da quando è stata diffusa la notizia del ritiro di Breyer mercoledì, ha affermato di aver pianificato di spingere la Casa Bianca a continuare a spingere sulla riforma dei diritti di voto.

“Siamo felici di avere in panchina una donna di colore qualificata, ma ciò non mitiga i diritti di voto”, ha detto. “Bisogna affrontare il diritto di voto e la riforma della polizia. Non hanno selezionato la casella. ”

La promessa elettorale di Biden è stata un tale “impegno audace”, ha affermato Marc Morial, presidente della National Urban League, che anche lui non ha messo in dubbio se il presidente alla fine l’avrebbe mantenuto. Morial ha affermato che una delle sue preoccupazioni principali era che la Casa Bianca si muovesse rapidamente attraverso il processo di conferma.

READ  Boris Epstein, ex consigliere per la campagna elettorale di Trump, ha ammesso che il 2020 fa parte di una cospirazione di falsi elettori.

Sia Sharpton che Morial hanno detto alla CNN che per ora non avevano in programma di approvare pubblicamente alcun candidato, dicendo che al presidente dovrebbe essere dato spazio per prendere quella che alla fine sarà la sua decisione finale.

“È giusto che gli sia dato spazio per fare la selezione fintanto che lei è qualificata”, ha detto Sharpton. “Finché manterrà la sua parola, non dovremmo entrare in una rissa interna su una delle scelte, quando non abbiamo mai avuto una donna nera. Non dovremmo annullare quello che potrebbe essere un grande momento. ”

Morial ha fatto eco che sarebbe “controproducente entrare nel gioco della speculazione perché molti dei nomi che erano stati raccomandati sono accettabili”.

“Non sto raccomandando nessuno in questo momento perché penso che al Presidente dovrebbe essere data la prerogativa di prendere una decisione”, ha aggiunto.